Osteria dell’Ingegno, Roma

28 Marzo 2019

Un gradito ritorno all’Osteria dell’Ingegno di corso Trieste: lo chef Daniel Celso riprende le redini della cucina del locale che aveva contribuito a lanciare nel 2014 e guidato per 3 anni. Precedentemente era stato a fianco di Tommaso Pennestri nell’altra sede, quella di piazza di Pietra, mentre gli ultimi 2 anni li ha dedicati alla crescita professionale, collaborando con gli stellati Daniele Usai e Cristina Bowerman. ambiente accogliente, rivisitazioni di classici e ricette creativeL’offerta si basa su piatti dal gusto moderno, preparati con buona tecnica e conoscenza delle materie prime: rivisitazioni di classici e ricette che lasciano maggior spazio alla creatività. Iniziando dagli antipasti, convince la tiella di Gaeta alle scarole accompagnata da battuto d’alici e caciocavallo. Molto gustose anche Le lumache come le faceva mia nonna, leggermente piccanti e adagiate su una bruschetta croccante. Tra i primi la proposta più interessante è rappresentata dalle Tagliatelle al pannicolo brasato e tartufo nero uncinato. Continuando con un secondo a base di carne, particolarmente apprezzabile è la Guancia brasata di razza piemontese, patate al burro, rafano e giardiniera di verza viola. Per concludere vi è una selezione di dolci realizzati dalla pastry chef Alessandra D’amato, anche lei con un curriculum di tutto rispetto. Tra le sue creazioni, l’immancabile tiramisù in versione rigorosamente tradizionale. Un centinaio i vini in carta, molte etichette sono laziali, alcune biologiche e naturali. Gli ambienti sono accoglienti: toni pastello alle pareti, un camino e le statue di cartapesta del compianto scenografo Pierluigi Manetti.

Osteria dell'Ingegno, Roma

  • Indirizzo: Osteria dell'Ingegno, Piazza di Pietra, Roma, RM, Italia
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: 06 8412128