Ristorante Quadri, Venezia

16 Giugno 2019

La famiglia Alajmo è sempre ai margini delle cronache gastronomiche: poche e calibrate partecipazioni ai convegni, molte meno pagine sulle testate rispetto ad altri colleghi, sempre alla ricerca della concentrazione sul lavoro, anche al costo di tenere un basso profilo. nel cuore di venezia uno dei regni degli alajmo Eppure quella degli Alajmo sta diventando una, nemmeno tanto piccola, multinazionale del cibo. Non solo Le Calandre o la vecchia casa madre della Montecchia, ma tante altre aperture in Italia, l’ultima Amor, dedicata alla pizza a Milano, e all’estero dove ormai da più di un lustro a Parigi funziona con successo il Caffè Stern. La prima avventura fuori casa è stata quella di Venezia, a Piazza San Marco, aperta 8 anni fa, che sotto il nome di Quadri raggruppa un bar, il Gran Caffè, un bistrot, il Quadrino dove si mangia cucina della tradizione veneziana rivisitata e il ristorante gourmet, il Quadri, la cui cucina è nelle mani dello storico sous chef di Massimiliano Alajmo, Silvio Gavedoni. Ristrutturato lo scorso anno secondo un progetto di Philippe Starck, gode di una sala con vista straordinaria su una delle più belle piazze del mondo, in cui gustare una cucina con il marchio Calandre, dal Risotto con seppie al nero, piselli e ricci di mare alla Costata di manzo con crema di canocchie e fagiolini. Il conto, in linea con la location e la storia degli Alajmo, si aggira intorno ai 200 euro.

Quadri

  • Indirizzo: Piazza San Marco, 121, Venezia, VE, Italia
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: oltre i 50€
  • Tel: 041 5222105