Teig, Roma

14 Marzo 2019

Accedendo dalla porta d’ingresso situata su corso Trieste e scendendo le scale, si è immediatamente catapultati in un’atmosfera tipica dell’Europa centro settentrionale. Le assi di legno, apposte alle pareti, creano infatti l’illusione di trovarsi all’interno di un classico edificio a graticcio, costruzioni che si incontrano di frequente in Germania, ma anche in Francia e in altri paesi. I tavoli sono distribuiti in due sale, in una delle quali è presente anche il bancone. specialità francesi, tedesche, svedesi e danesi lungo corso trieste L’insegna recita Waffelhaus, sebbene la dicitura risulti riduttiva per questo locale che, in realtà, propone un menu molto variegato e internazionale. Di ogni piatto è riportata la nazione di provenienza: ci sono ovviamente i Waffel (dolci e salati), i classici Smørrebrød danesi e piatti più elaborati, prevalentemente specialità francesi, tedesche e svedesi. Ottimo il Carrè di cervo con pistacchi, erbe aromatiche e patata Hasselback. L’incontro tra Francia e Finlandia si concretizza nel Petto d’oca con radicchio brasato, Comté e demi-glace alle ciliegie. Tra i dolci, da segnalare la Carrot Cake e la torta al rabarbaro islandese. Molto interessante anche la proposta delle bevande: oltre a una selezione di champagne e vini, di Alsazia e Mosella in particolare, è possibile scegliere tra birre artigianali, tè pregiati e un paio di sidri (uno bretone e l’altro inglese). Le materie prime sono di buona qualità: i nomi dei fornitori sono una garanzia. L’esecuzione delle ricette, alcune tutt’altro che semplici, denota una buona tecnica di base dello chef tedesco. Il servizio è informale ma molto cortese e attento. Se si aggiunge che l’offerta è davvero insolita per la Capitale, che i prezzi non sono eccessivi e l’ambiente è gradevole, possiamo sicuramente consigliare un pranzo o una cena da Teig.

Teig, Roma

  • Indirizzo: Corso Trieste, 99a, Roma, RM, Italia
  • Chiusura: domenica sera e lunedì
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: 06 8542281