Zia Rilla, Roma

20 Dicembre 2018

Nato come laboratorio di pasta fresca con cucina, Zia Rilla ha ampliato la sua offerta spaziando dagli antipasti ai dessert, passando per secondi di carne e di pesce. Il punto forte però restano ovviamente i primi piatti: il punto forte rimangono i primi piatti di pasta fresca tonnarelli o fettuccine per gli amanti della pasta lunga, ravioli con tante farciture diverse e gli immancabili tortellini. A proposito di questi ultimi, la versione con fonduta di parmigiano è assolutamente da provare. Molto buono anche il classico ragù alla bolognese, ricetta di famiglia della proprietaria Enrica Sutrini, romana ma con origini emiliane. Le altre portate guardano quasi tutte alla tradizione, sebbene non manchino proposte dal sapore più internazionale, come il Gravlax di salmone o i toast caldi con farciture originali, retaggio degli anni al college negli Stati Uniti, del marito della signora Enrica. Sulla credenza, in bella mostra ci sono i dolci, come la crostata di visciole o il crumble di mele e pere con la cannella. L’ambiente è molto casalingo, mobili vintage arredano un’unica sala su cui si affaccia il laboratorio a vista. Una cucina di sapore, concreta e appagante che fa di Zia Rilla uno degli indirizzi più interessanti del quartiere Prati, non solo per un pranzo o una cena, ma anche per acquistare l’ottima pasta fresca artigianale.

Zia Rilla

  • Indirizzo: Via Famagosta, 18, 00192 Roma RM, Italy
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: 06 56547022