Home News Mangiare Austria: lockdown e divieti per i non vaccinati

Austria: lockdown e divieti per i non vaccinati

di Marta Manzo

L’Austria, dopo l’aumento dei casi, è il primo paese che torna in Europa che torna in lockdown, ma solo per i non vaccinati.

Niente più ristoranti, movida, niente più sport ed eventi culturali se non si è immunizzati o guariti dal Covid19 negli ultimi 6 mesi. Parte da oggi, in Austria, il primo lockdown per i non vaccinati, con il paese che fa da apripista a una decisione che riguarda tutta l’Europa, sempre più epicentro della pandemia.

La comunicazione ufficiale del Governo Federale è arrivata nei giorni scorsi, al termine di un vertice con le amministrazioni dei Länder. Da oggi, lunedì 8 novembre, non si può più accedere in tutti quei luoghi dove prima bastava anche un tampone come ristoranti, hotel, non si può accedere ad attività sportive, saloni da parrucchiere, eventi culturali e sportivi con più di 25 partecipanti e alle attività di svago, oltre a ospedali e luoghi di cura se non vaccinati o guariti. In tutti gli esercizi commerciali, i musei e le biblioteche è obbligatorio indossare la mascherina Ffp2, mentre il test negativo, previo tampone, resta invece valido sul posto di lavoro.

Il pressing dell’Austria arriva insieme all’impennata dei casi che sta interessando il paese, circa 10mila soltanto nelle ultime 24 ore, 9.388 registrati solo venerdì, poco al di sotto del record (9.586) raggiunto a novembre 2020. “Quando saliamo in macchina – ha detto il cancelliere Alexander Schallenberg – ci mettiamo la cintura di sicurezza, il vaccino anti-Covid è la nostra cintura.

Sulla mappa del continente il Paese è tra quelli indicati in rosso scuro dall’Agenzia europea per le malattie infettive (ECDC), a indicare l’incidenza massima dei casi. Insieme a lei ci sono l’Irlanda, il Belgio, molte regioni olandesi, i Paesi baltici, Romania, Bulgaria. E, proprio alla luce di questi dati, anche la Germania sta prendendo provvedimenti: venerdì scorso, infatti, ha aperto alla la terza dose booster per tutti, una volta passati 6 mesi dalla seconda.