Home News TV e media Bassetti: stop ai tamponi per accedere a ristoranti e bar

Bassetti: stop ai tamponi per accedere a ristoranti e bar

di Francesco Garbo

Secondo l’esperto di malattie infettive Matteo Bassetti sarebbe più efficace diminuire i tamponi, a favore dei vaccini.

L’ Italia è diventata un enorme tamponificio. – scrive su Facebook il noto virologo Matteo Bassetti – È venuto il momento di dare una stretta al Green pass, togliendo la possibilità dei tamponi per accedere a ristoranti, bar, teatri, cinema, stadi e attività sportive e ricreative. Lo stesso si potrebbe fare per i luoghi di lavoro, ma limitando il certificato ai mestieri a contatto col pubblico per cui andrebbe introdotto l’obbligo vaccinale.” Con queste parole Bassetti sottolinea la necessità di ridurre i tamponi a favore di un Green Pass rilasciato solo dopo la vaccinazione.

Meno tamponi più vaccini

Una linea dura quella che intende utilizzare Bassetti contro i non vaccinati considerando anche l’aumento dei contagi che lui spiega così: “Con il freddo è normale. L’anno scorso eravamo a 30 mila casi con una percentuale di positivi sui tamponi fatti del 16,3 per cento, ora siamo a 5 mila casi e 1,3. I vaccini hanno cambiato tutto e a contagiarsi ora sono solo i non vaccinati. Non è il mio malaugurio, ma una certezza: la variante Delta li contagerà tutti.

Inoltre Bassetti ha espresso il suo dissenso riguardo le dichiarazioni di Roberto Speranza che, qualche giorno fa, ha parlato della possibilità di prorogare lo stato di emergenza, che scadrà il 31 dicembre 2021. “La proroga dello stato di emergenza mi pare oggi un po’ anacronistica visto come stanno andando le cose: siamo il paese migliore d’Europa per le vaccinazioni e anche per la situazione ospedaliera, tranne qualche situazione particolare come quella di Trieste.”