Home News Cibo Carne scaduta e contaminata da vermi venduta in GDO e fast food

Carne scaduta e contaminata da vermi venduta in GDO e fast food

di Claudia Bartoli

Una ditta di macellazione francese vendeva carne scaduta e piena di vermi alle grandi catene alimentari come McDonald’s e Auchan.

Ricordate la notizia  della carne scaduta e avariata che veniva ri-etichettata e venduta alle grandi catene, tra cui, McDonald’s e Auchan?  Si sta svolgendo proprio in questi giorni, dopo quasi 10 anni, il processo contro l’azienda responsabile. La vicenda, risalente al 2013, vede, infatti, come protagonista la ditta di macellazione Castel Viandes in Francia. Questa azienda sarebbe responsabile di aver messo in commercio prodotti alimentari scaduti e carne contenente, addirittura, vermi e contaminata da batteri come la salmonella e di averla venduta a grandi catene e supermercati.

La frode alimentare, pericolosissima per la salute di chi quei cibi li ha consumati, è trapelata grazie all’impegno e alla serietà di un dipendente che ha reso nota l’agghiacciante notizia. Pierre Hinard, ex responsabile della qualità dell’azienda aveva deciso di non poter più tacere e ha denunciato i suoi datori di lavoro. Dalle indagini è emerso che la carne avariata, dall’odore nauseabondo e scaduta da tempo veniva riconfezionata con nuove date di scadenza; inoltre, la ditta falsificava i risultati delle analisi batteriologiche e dei documenti di tracciabilità. Attualmente è, appunto, in atto un processo contro la ditta Castel Viandes. “Si un caso complesso che ha richiesto diversi anni”, afferma Éric Calut, il pubblico ministero. 23 denunce sono state mosse contro l’amministratore delegato di Castel Viandes e contro i dirigenti, i quali, sono imputati per inganno sulla natura, la qualità e l’origine e per la commercializzazione di prodotti contenenti sostanze dannose per la salute. Ciò che desta perplessità è che si questo caso, estremamente grave, non si sia quasi mai parlato nell’arco di quasi 10 anni.