Home News Chef Catania: pasti per i senza tetto grazie agli chef di Ristoworld

Catania: pasti per i senza tetto grazie agli chef di Ristoworld

di Francesco Garbo

La solidarietà è necessaria, anche per affrontare il cambiamento climatico: è quello che è successo a Catania, grazie agli chef di Ristoworld

Sono giorni difficili per la città di Catania, che ha dovuto affrontare un uragano mediterraneo, detto MediCane, e i suoi danni. Al momento, in vista della nuova perturbazione in arrivo, il comune ha dichiarato due giornate di semi lockdown per far fronte all’allerta meteo. Mentre le persone si chiudono in casa in attesa del passaggio di questo uragano, in città sono circa quaranta i senza fissa dimora che hanno bisogno di riparo e di cibo. Ed è proprio qui che si inserisce l’iniziativa di Ristoworld Italy e del comune di Catania.

Un posto dove dormire e mangiare

I senza tetto infatti sono ospitati nel PalaSpedini, aperto dal sindaco Salvo Pogliese e dall’assessore ai servizi sociali Giuseppe Lombardo. Non solo un posto dove dormire, ma anche dove mangiare, grazie all’associazione dei cuochi Ristoworld Italy, un network di professionisti della ristorazione e hotellerie italiana che lavorano in circa 70 Paesi del mondo, che da ieri prepara pasti per queste persone che hanno bisogno di aiuto.

Ringraziamo sentitamente i cuochi etnei – hanno detto il sindaco Pogliese e l’assessore Lombardo – per la scelta di cucinare al PalaSpedini per queste persone disagiate, un gesto di solidarietà importante che è anche un segnale di attenzione per tutelare donne e uomini dai rischi dell’alluvione che senza le opportune precauzioni potrebbe avere conseguenze nefaste. Anche questo luogo di ricovero è un simbolo dell’emergenza che siamo costretti a vivere e dell’azione di protezione dei cittadini che insieme alle altre istituzioni, pubbliche e associative, stiamo realizzando.