Home News Cibo Come aiutare l’ambiente? La proposta del consigliere inglese

Come aiutare l’ambiente? La proposta del consigliere inglese

di Marta Manzo

La strana proposta di un consigliere comunale inglese per evitare gli sprechi di acqua? Smettere di lavare frutta e verdura.

Nella contea di Hertfordshire, nel Regno Unito, c’è un consigliere conservatore che sembra aver intravisto un nuovo modo per sprecare meno acqua e aiutare l’ambiente: lavare molto meno la frutta e la verdura. Come riporta l’Hemel Today, durante una delle ultime riunioni di consiglio, in cui si parlava proprio di impatto ambientale, Graham McAndrew, rappresentante del Bishop’s Stortford Rural, ha dunque sottolineato come, a livello nazionale, lavare il cibo rappresenti un enorme spreco di risorse idriche. “Se tutti nel Regno Unito – ha detto – smettessero di lavare il cibo a casa per un solo giorno, avrebbe lo stesso impatto sui gas serra di piantare mezzo milione di alberi. Ora siamo tutti desiderosi di piantare alberi, quindi forse dobbiamo smettere di lavare così tanto il cibo”.

A suggellare la posizione, quindi, ha anche chiarito con un esempio, parte di un più ampio discorso contro lo spreco alimentare. “Occorrono 65 miliardi di litri d’acqua – ha infatti spiegato – per coltivare le patate che sprechiamo in casa ogni anno. Quindi, se facciamo un passo indietro e guardiamo al cibo che in realtà sprechiamo, possiamo avere un impatto davvero grande”. La questione dello spreco alimentare sembra dunque molto sentita nella contea. Non solo in termini idrici, ma anche relativamente a raccolta e smaltimento dei rifiuti, di cui solo la metà vengono riciclati, e per quanto riguarda gli imballaggi. Per far sì che diminuiscano – quindi che i supermercati si rendano conto di quanto spesso non siano necessari – secondo quanto suggerito da David Andrews, un altro consigliere conservatore, andrebbero lasciati direttamente alle casse.