Home News Cibo Covid: nuovo decreto del Governo. Ecco le novità

Covid: nuovo decreto del Governo. Ecco le novità

di Claudia Bartoli

Il 17 marzo il Consiglio Dei Ministri si è riunito per approvare le nuove norme anti-Covid: basta Green pass e mascherine.

Nella giornata di ieri, il CDM si è riunito per discutere ed emanare il nuovo Decreto contenente le regole per il progressivo ritorno alla normalità dopo più di due anni di pandemia. Ma quali saranno le novità rispetto alle restrizioni ancora in vigore? In primo luogo, a partire dal 1 maggio potremo dire addio al tanto contestato Green Pass. Il certificato verde, infatti, non sarà più necessario per accedere ai luoghi di lavoro, né per svolgere tutte le altre attività per le quali al momento il suo possesso è obbligatorio. Dal 1 al 30 aprile sarà sufficiente il green pass base (vaccino, guarigione o tampone negativo) per i trasporti a lunga percorrenza e per “la partecipazione del pubblico agli eventi e alle competizioni sportive che si svolgono all’aperto”. Obbligo di green pass base anche per accedere a mense, concorsi pubblici, corsi di formazione pubblici e privati, colloqui visivi in presenza con i detenuti e gli internati, all’interno degli istituti penitenziari per adulti e minori. Esteso fino al 30 aprile, il green pass base per chiunque accede alle strutture del sistema nazionale di istruzione (ad eccezione degli studenti). A partire sempre dal 1 aprile 2022, non sarà più richiesto Green Pass, sia base che rinforzato, per per mangiare o consumare bevande all’aperto, così come per le attività sportive, sempre all’aperto. Niente green pass anche per accedere a negozi e attività commerciali, uffici pubblici, poste, banche, musei. Oltre che per salire sui mezzi di trasporto pubblico locale come metropolitane, autobus o tram (dove però continuerà a essere obbligatoria la mascherina Ffp2).

Nessun tipo di green pass negli hotel: solo chi pernotta nelle strutture potrà, però, utilizzare il ristorante senza certificato verde. Il Super Green Pass resterà obbligatorio, fino al 30 aprile, solo al chiuso, per ristoranti, centri benessere, sale gioco, discoteche, cinema, teatri, sale concerto, piscine, palestre congressi, convegni, feste e cerimonie civili e religiose; un’eccezione è prevista per i turisti stranieri, per i quali sarà sufficiente il Green Pass base. Con il nuovo Decreto cambiano anche le norme sulla capienza: dal primo aprile torna al 100% la presenza dei tifosi negli stadi italiani, finora ferma al 75%. Il ritorno al 100% riguarda gli impianti sportivi sia all’aperto che al chiuso e dovrebbe interessare anche le discoteche, ma solo nel caso di locali all’aperto. Anche le mascherine, che hanno accompagnato i nostri (pochi) momenti di socialità sia all’aperto che al chiuso, sembra non saranno più necessarie da maggio 2022, salvo deroghe.