Home News Cibo Fotografare il cibo prima di mangiarlo fa ingrassare?

Fotografare il cibo prima di mangiarlo fa ingrassare?

di Francesco Garbo

L’abitudine di scattare foto al cibo prima di mangiarlo sarebbe sbagliata per la nostra dieta. Ecco perché.

Quanti di noi davanti a un succulento piatto prima ancora di addentarlo estraggono lo smartphone per scattare una foto da condividere sui social? Bene, la scienza dice che è sbagliato, o almeno lo è per la nostra linea. Secondo uno studio infatti quest’abitudine scatenerebbe l’appetito e ci farebbe sentire meno sazi.

Lo studio

La ricerca in questione è stata svolta dalla Georgia Southern University (USA) e afferma che l’abitudine di fotografare il cibo provoca nel corpo una sorta di distrazione, siamo distolti da ciò che mangiamo e di conseguenza il corpo impiega più tempo a sentirsi sazio, anzi più spesso si desidera una seconda porzione.

L’esperimento è stato svolto su un campione di 145 studenti che sono stati divisi in due gruppi. La pietanza servita era la stessa: cracker al formaggio. Un solo gruppo tra i due ha scattato una foto prima dell’assaggio. Quando poi ai volontari è stato chiesto di valutare lo snack e se ne volessero ancora, chi aveva fotografato il cibo era più propenso a un secondo assaggio. “I nostri risultati – scrivono i ricercatori – indicano che scattare foto porta a un maggiore desiderio di cibo dopo il consumo”.

La scienza ha affrontato varie volte il tema cibo/social ma non sempre ha fornito le stesse risposte. In alcune ricerche è emerso come le foto possano migliorare il sapore del cibo perché mentre si scatta ci si concentra sugli odori, mentre altre ricerche hanno affermato il contrario. Probabilmente la verità sta nel mezzo. Voi siete abituati a fotografare il cibo o lo divorate appena arriva a tavola?