Home News TV e media Iacchetti semina il panico all’asta del tartufo di Alba

Iacchetti semina il panico all’asta del tartufo di Alba

di Claudia Bartoli

Avete idea di cosa vuol dire far cadere a terra più di 5000 euro di tartufo durante l’asta di Alba? Enzo Iacchetti sì.

Enzo Iacchetti spaventa tutti nel Castello di Grinzane Cavour dove si è da poco conclusa la ventiduesima edizione dell’Asta mondiale del tartufo bianco di Alba; il pezzo più prezioso è stato venduto per la somma di 103 mila euro, ma non è questa la notizia da brividi. Il vero protagonista dell’evento, infatti, non è stato il pregiato fungo bianco, bensì uno dei presentatori, Enzo Iacchetti, volto notissimo del programma televisivo Striscia la Notizia. Durante lo svolgimento dell’incanto, l’attore, che sfilava tra il pubblico con uno dei tartufi all’asta su un vassoio, lo lasciava, inavvertitamente, scivolare a terra tra grida e stupore collettivo.

Iacchetti, in evidente stato di imbarazzo, ha cercato di sdrammatizzare ripetendo più volte “non si è rotto, tranquilli” e aggiungendo “avete dello scotch?”. Uno degli altri conduttori rispondeva, con tono preoccupato: “Era un ottimo tartufo bianco” con un verbo coniugato al passato che ha, di certo, contribuito ad amplificare l’agitazione, già elevata, del noto conduttore tv. Nonostante trambusto e panico generali, comunque, la gaffe di Enzo Iacchetti si è rivelata più buffa che disastrosa, dato che, l’oro bianco incidentato è stato acquistato ugualmente da Kim Pedersen, imprenditore coreano proprietario di un ristorante a Copenaghen.