Home News Cibo Il cibo cattivo che rovina il cervello

Il cibo cattivo che rovina il cervello

di Claudia Bartoli

La miglior medicina è il cibo: ecco perché un’alimentazione sana non giova soltanto al nostro organismo, ma anche al cervello.

Il cibo influenza il cervello, siamo quello che mangiamo, quindi, è una grande verità: il primo a capirlo è stato un filoso, ma adesso è la scienza ad avvalorare la tesi. Gli esperti del settore, tra cui  i ricercatori dell’University College London e dell’Università di Atene hanno, infatti, dimostrato come scelte poco sagge in campo alimentare possono creare danni alla salute e al corretto funzionamento del nostro sistema cerebrale.

© Project Invictus

Gli studi sono stati condotti su campioni di soggetti appartenenti a diverse fasce anagrafiche, riscontrando che chi consuma regolarmente elevate quantità di frutta, verdura e legumi va incontro a probabilità estremamente ridotte di incappare in demenza o declini cognitivi nel corso della terza età, rispetto a coloro che introducono nel proprio organismo, con costanza, alimenti poco salutari. Sembra, allora, che la ricetta per mantenere la mente fresca e giovane anche con il passare degli anni sia alla portata di tutti e che possa riassumersi con mangia responsabilmentema attenzione: preserviamo il cervello, sì, ma sempre senza trascurare il gusto.