Home News TV e media Italia: a causa dei rincari la spesa low cost cresce del 9,7%

Italia: a causa dei rincari la spesa low cost cresce del 9,7%

di Chiara Impiglia

Gli italiani contrastano i rincari scegliendo di fare la spesa nei discount. Ecco gli ultimi dati Istat riportati da Coldiretti.

Gli ultimi dati Istat riportati da Coldiretti ci invitano a parlare, di nuovo, delle conseguenze che rincari e inflazione stanno avendo sulle scelte alimentari dei consumatori italiani. Le difficoltà in cui si trovano infatti numerose famiglie spingono verso una crescita esponenziale del consumo low cost e un abbassamento della qualità dei prodotti acquistati.

Le ricerche dimostrano che, nei primi nove mesi del 2022, gli italiani hanno preferito fare la spesa nei discount alimentari, con una crescita del 9,7%, ed evitare di andare invece nei supermercati e ipermercati. A causare questa forte crescita dei prezzi dei beni alimentari, ci sono sicuramente i costi dell’intera filiera agroalimentare. A partire dall’agricoltura, “si registrano aumenti dei costi che vanno dal +170% dei concimi al +90% dei mangimi, al +129% per il gasolio fino al +500% delle bollette per pompare l’acqua per l’irrigazione dei raccolti”. La situazione, che appare dunque piuttosto grave, fa fatica a migliorare e secondo il valore stimato della Coldiretti, destiniamo alla spesa alimentare circa il 20% del totale della spesa, per un valore medio pari a 520 euro al mese, ma più di tutto cerchiamo sempre più spesso sconti e promozioni, cambiando anche i luoghi di acquisto per riuscire a trovare l’offerta più conveniente per le nostre tasche.