Home News TV e media La strana storia di Barella e i 200 euro spesi in merendine

La strana storia di Barella e i 200 euro spesi in merendine

di Francesco Garbo

Barella ha deciso di festeggiare la vittoria di domenica spendendo 200 euro tra dolciumi e merendine in un autogrill.

Nicolò Barella, classe 1997, è un centrocampista dell’Inter ed è considerato uno dei migliori della sua generazione. Il suo nome però è noto a tutti non solo per la sua bravura in campo, che ha contribuito a far diventare gli Azzurri campioni d’ Europa, ma anche perché nel mondo del web sono molti i meme su di lui e sulle sue bravate. E anche questa volta il campione neroazzurro, insieme al compagno di squadra Marcelo Brozović, ne ha fatta una delle sue: i due, infatti, hanno deciso di premiarsi dopo la vittoria di domenica con ben 200 euro in caramelle gommose e dolciumi durante una sosta in autogrill.

Dal tormentone “Ma che bel giocatore” alle immagini del neo campione d’Europa che, davanti al presidente Mattarella, indossa gli occhiali da sole per mascherare la faccia stravolta e in hangover, ecco che arriva una notizia che è pronta per diventare un nuovo tormentone. Se pensiamo ai calciatori siamo abituati a sentir parlare di alimentazione sana ed equilibrata, ma è pur vero che uno strappo alla regola di tanto in tanto non nuoce, soprattutto dopo una vittoria. Ed è proprio così che è andata domenica. Il pullman dell’Inter stava rientrando a Milano quando si ferma per una sosta all’autogrill. Qui Borzovic e Barella decidono di far scorta di birre, merendine e caramelle per tutta la squadra, spendendo appunto 200 euro: perché si sa, chi è mai riuscito a resistere alle cataste di caramelle e alle buste formato gigante di patatine che si trovano sugli scaffali degli autogrill?