Home News Cibo L’Italia vince il Campionato del Mondo della Pasticceria

L’Italia vince il Campionato del Mondo della Pasticceria

di Francesco Garbo

L’Italia si aggiudica il primo posto nel Campionato del Mondo di Pasticceria con un’opera dedicata alla natura.

Probabilmente non lo sapevamo ma l’anagramma di 2021 è Italia vince tutto. Dopo gli Europei di calcio, le numerose medaglie alle Olimpiadi di Tokyo e le recenti coppe conquistate dalla pallavolo, maschile e femminile, è arrivata l’ennesima vittoria italiana, questa volta dalla pasticceria. Per la terza volta nelle sue dodici partecipazioni l’Italia si è aggiudicata il primo posto nel Mondiale di Pasticceria, il concorso che scopre nuovi talenti e nuove tendenze.

La gara

L’impresa culinaria è stata compiuta da tre pasticcieri italiani: Lorenzo Puca, Massimo Pica e Andrea Restuccia. Dieci ore a disposizione, e undici nazioni in gara. Il compito per ogni squadra era quello di realizzare un dessert al cioccolato da condividere, una torta gelato, un dessert da ristorante, una scultura di zucchero alta 165 cm e una pièce al cioccolato. Dietro l’Italia, al secondo posto, il Giappone e al terzo la Francia. La Svizzera invece vince il premio per la sostenibilità e il Cile quello per lo spirito di squadra.

Il team italiano

Lorenzo Puca, il capitano, che aveva già gareggiato nell’edizione del 2019, è l’addetto alle opere d’arte con lo zucchero; Andrea Restuccia, anche lui presente nel 2019, è invece un esperto nelle sculture con il ghiaccio che però quest’anno, per il nuovo regolamento, non potevano essere presenti. Massimo Pica, la new entry, è un vero esperto nel mondo del cioccolato. La squadra è stata sapientemente guidata da Alessandro Dalmaso, il presidente del Club della Coupe du Monde de la Pâtisserie Selezione Italia.

Novità di quest’anno nella competizione è stata la realizzazione del dessert da ristorante, che ha sostituito il dessert al piatto perché, secondo Pierre Hermé, pasticcere di fama mondiale e presidente della Coupe du Monde de la Pâtisserie, lo scopo della manifestazione è anche quello di promuovere la professione di pasticcere da ristorante. Inoltre, in questa edizione non è mancata l’attenzione alla sostenibilità e agli ingredienti naturali: vietato infatti l’uso di additivi, coloranti, biossido di titanio e polveri glitter.

Il Campionato del Mondo di Pasticceria

Il Campionato del Mondo di Pasticceria si svolge a Lione dal 1987: l’Italia, come abbiamo detto, ha già vinto due edizioni in precedenza, nel 1997 e nel 2015. I pasticceri per ogni squadra sono tre, più l’allenatore, e sono alcuni tra i professionisti più promettenti dei rispettivi paesi: nella squadra italiana hanno militato maestri come Luigi Biasetto, Leonardo di Carlo, Gino Fabbri o Luigi Mannori.