Home News Cibo Obesità: rischio epidemia in Europa

Obesità: rischio epidemia in Europa

di Claudia Bartoli

L’Oms lancia un serio allarme, parlando addirittura di epidemia: in Europa il 59% della popolazione è obesa o in sovrappeso.

Il nuovo rapporto presentato dall’ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) non lascia dubbi: in Europa obesità e sovrappeso aumentano a vista d’occhio, mettendo in pericolo la salute delle persone. Secondo il rapporto, il 59% degli adulti e quasi 1 bambino su 3 è in sovrappeso o obeso. L’allarme lanciato dall’Oms parla chiaro: in tutti i paesi europei si corre lo stesso rischio dal punto di vista delle patologie alimentari. Il fenomeno non risparmia neanche i bambini più piccoli, dato che, il 7,9% nella fascia di età inferiore ai 5 anni soffra di un eccesso di peso. E la situazione non migliora con la crescita: nella fascia di età 5-9 anni, si conta 1 bambino su 8 obeso (11,6%) e quasi 1 su 3 in sovrappeso (29,5%). Durante l’adolescenza il problema tende a registrare una decrescita con il 7,1% nella fascia di età 10-19 anni che è obeso e il 24,9% che è in sovrappeso. I tassi di sovrappeso e obesità tornano, tuttavia, a salire in età adulta, con il 23% di soggetti obesi.

L’Oms tratta il tema dell’obesità riferendosi al fenomeno come a un’epidemia: moltissime infatti sono le patologie collegate e il tasso di mortalità delle persone obese è di 1,2 milioni ogni anno. Per questo l’Organizzazione mondiale della Sanità si è rivolta ai singoli stati chiedendo di mettere in atto misure per contrastare il problema, come la tassazione di cibi e bevande ipercalorici, e politiche volte a sensibilizzare la popolazione a mangiare in maniera sana e praticare attività fisica. E anche noi vogliamo dare una mano in questo campo, con il nostro speciale Food&Woorkout che vi guiderà verso uno stile di vita più healthy con sport e dieta equilibrata.