Home News Chef Salt Bae pubblica uno scontrino da 161mila euro ed è subito polemica

Salt Bae pubblica uno scontrino da 161mila euro ed è subito polemica

di Chiara Impiglia

Una cena da 615.065 dirham, ovvero 161.358 euro, nel ristorante di Salt Bae: ecco l’ultima vicenda che ha visto lo chef al centro di una polemica.

Salt Bae, lo chef turco a cui piace tanto far parlare di sé, è protagonista di una nuova polemica sui social. Vi raccontiamo cosa è successo.

Il casus belli, questa volta, è la recente pubblicazione su Instagram di uno scontrino da 161mila euro con tanto di didascalia che dice “La qualità non è mai cara”. La provocazione, di certo, non poteva passare inosservata e, non appena i 49 milioni di followers del cuoco l’hanno vista, le critiche sono state immediate. Nonostante gli innumerevoli rimproveri ricevuti, Salt Bae ha semplicemente risposto spiegando il motivo di una cifra tanto elevata, a parer suo più che coerente. Sembra che i commensali a cena nel ristorante Nusr-Et Steakhouse alla The Galleria di Al Maryah Island ad Abu Dhabi avrebbero infatti speso 315 euro per 5 carpacci di manzo, 1.440 euro per due golden ottoman (bistecca ottomana), 1.180 euro per la golden sirt e 2.360 euro per la golden Istanbul (tagli di carne che vengono serviti con l’oro alimentare). Ma, quello che avrebbe fatto più lievitare il conto totale della cena sarebbero state le bevande: 85 mila euro per cinque bottiglie di vino Petrus. Sicuramente, delle scelte tanto spendaccione non potevano portare a uno scontrino finale economico.