Home News Produttori La Città della Pizza 2021: tre giorni con i migliori pizzaioli d’Italia

La Città della Pizza 2021: tre giorni con i migliori pizzaioli d’Italia

di Marta Manzo

Tornano a Roma i migliori pizzaioli d’Italia in una tre giorni dedicata alla pizza, La Città della Pizza, con degustazioni, corsi e tanto altro.

I migliori pizzaioli d’Italia tornano a Roma dal 18 al 20 giugno 2021 riaprono al Ragusa Off, in via Tuscolana 179, le porte de La Città della Pizza, l’evento organizzato da Vinòforum in collaborazione con Ferrarelle e dedicato alla promozione e all’assaggio del prodotto nazionale più conosciuto al mondo.

I maestri pizzaioli e le case

Sono 60 i maestri pizzaioli che per due giorni saranno all’interno de La Città della Pizza divisi in 12 case, in cui porteranno tutte le tradizioni: pizza napoletana, romana, all’italiana, a degustazione, fritta, al taglio. C’è spazio anche per gli antipasti fritti all’italiana, con una zona dedicata, che racconterà le diverse tradizioni del fritto nelle varie città d’Italia.

Gli abbinamenti

Non c’è pizza che non si accompagni a buon bicchiere. Quattro gli appuntamenti  dedicati a chi vuole degustare la pizza in abbinamenti unici con lo champagne. I posti saranno limitati ma si potrà partecipare a pranzi e cene con un menu di pizza in abbinamento agli champagne Rosè Ruinart. Due, invece, le stazioni di birra artigianale che proporranno le migliori etichette del birrificio artigianale Baladin. Ancora due, infine, gli spazi dedicati agli appassionati del vino: a ogni pizza un’etichetta in abbinamento tra bollicine, vino rosso e bianco.

A scuola di pizza

Per chi voglia imparare i segreti legati al mondo della pizza e della lievitazione c’è il tempo di fare una capatina nello spazio dedicato alla scuola di pizza. Una serie di laboratori ,con partecipazione gratuita, sono calibrati a seconda del grado di preparazione: più tecnici per pizzaioli e operatori, più didattici per tutti gli appassionati alla scoperta di questo mondo. Sono prenotabili direttamente sul posto e fino a esaurimento dei posti disponibili.

Materie prime e piccoli produttori

Poiché una buona pizza non può prescindere da ottimi ingredienti, uno spazio importante è riservato alle materie prime. Dalla farina al pomodoro, passando per mozzarella e fiordilatte, a La Città della Pizza ci saranno aziende artigianali e piccoli produttori. Uno spazio espositivo è anche dedicato alle aziende della filiera del pane e a quelle della filiera dell’olio extravergine d’oliva, dove i più appassionati potranno degustare e conoscere i prodotti attraverso laboratori e workshop.

Incontri e area business

L’evoluzione della pizza, le nuove tendenze e le eccellenze di questo settore agroalimentare saranno quindi al centro degli appuntamenti tecnici e degli incontri organizzati in presenza di grandi maestri, giornalisti e operatori. C’è spazio anche per tutte quelle aziende che con clienti, giornalisti e buyer  vogliono creare relazioni: un’area riservata in cui si parla di business, ma anche di conoscenza e cultura del prodotto pizza e di tutte le sue materie prime.

Come funziona

L’ingresso a La Città della Pizza è gratuito, ma è necessario prenotarsi per tempo.