Acciughe alla povera: da marinare alla perfezione

20 Marzo 2020

Ingredienti per 4 persone

Le acciughe alla povera sono un piatto facile da preparare, molto saporito. L’aroma dell’aceto, unito alla cipollina fresca e al piccante del peperoncino ne fanno un antipasto appetitoso, da gustare con del pane croccante. Pochissimi ingredienti da calibrare bene. Le acciughe devono essere abbattute in barca per garantirle la salubrità, scegliete quelle di medie dimensioni che siano polpose ma non troppo grandi. Il tempo di riposo nell’aceto non deve essere superato, pena un sapore troppo forte e il disfacimento delle acciughe. Peperoncino e cipolle si possono aggiungere a piacimento in base ai gusti ma, senza esagerare, per non coprire il sapore dell’ingrediente principale. Si conservano al massimo 2 giorni in frigorifero.

Preparazione Acciughe alla povera

  1. Private le acciughe della testa, evisceratele ed eliminate la lisca. Sciacquatele e asciugatele tamponandole con un canovaccio pulito o della carta assorbente.
  2. Disponete i filetti in un contenitore basso poi riempitelo con l’aceto, fino a coprire tutte le acciughe. Lasciate riposare per 3 ore.
  3. Asciugate le acciughe tamponandole con della carta assorbente poi disponetene un terzo in un contenitore pulito. Aggiungete peperoncino e una cipolla tagliata finemente poi, aggiungete un secondo strato di acciughe, peperoncino e cipolla. Finite con un terzo strato e ricoprite di olio. Lasciate riposare 2 ore prima di mangiarle.
I Video di Agrodolce: Pizza stromboli