Acciughe sottolio: da tenere in dispensa

20 Settembre 2019

Ingredienti per 6 persone

Le acciughe sottolio sono un antipasto di pesce pronto da assaporare sul pane o da abbinare a molti altri ingredienti per aggiungere sapidità alle preparazioni. Si possono preparare in modi diversi: questa versione parte da acciughe fresche sbollentate velocemente in aceto e vino, ma si può partire anche da quelle sotto sale e metterle direttamente sottolio. La preparazione più sicura da fare in casa è passarle per un minuto in aceto e vino portati a ebollizione, in questo modo oltre ad assumere un sapore particolare, sarete anche più sicuri dal punto di vista igienico-sanitario. Importante è utilizzare vasetti e tappi sterilizzati e fare in modo che l’olio ricopra completamente e sempre le acciughe, per scongiurare il rischio di botulino. Le acciughe sottolio si possono aromatizzare con aglio, peperoncino, prezzemolo o cipolline fresche. Una volta pronte, devono riposare per almeno 15 giorni prima di essere gustate.

Preparazione Acciughe sottolio

  1. Private le acciughe della testa, evisceratele ed eliminate la lisca. Sciacquatele e asciugatele tamponandole con un canovaccio pulito o carta assorbente.
  2. In una padella portate a ebollizione l’aceto con il vino bianco, aggiungete i filetti di acciughe e lasciate cuocere per 1 minuto. Scolateli e poggiateli delicatamente su carta assorbente ad asciugare e raffreddare. Disponete i filetti nei vasetti di vetro sterilizzati, aggiungete peperoncino e aglio a piacere e ricoprite di olio.

Chiudete ermeticamente e lasciate riposare per almeno 15 giorni prima di consumare.