Agnello al tartufo: secondo per Pasqua

16 Aprile 2019

Ingredienti per 4 persone

L’agnello al tartufo è un secondo piatto molto saporito e molto diffuso nella cucina umbra. È una ricetta che non presenta difficoltà nell’esecuzione, ma richiede un po’ di tempo per rendere la carne morbida e allo stesso tempo ben rosolata e saporita. La carne di agnello è una carne leggera, sostanziosa, digeribile e ricca di proteine. Se avete tempo, lasciate marinare la carne di agnello con aglio tritato, rosmarino, alloro e pepe macinato; potete insaporire la carne la sera prima e lasciarla riposare in frigorifero tutta la notte. Per preparare l’agnello al tartufo procuratevi tartufo nero fresco; in alternativa potete scegliere un buon olio aromatizzato al tartufo oppure tartufo nero conservato al naturale o sottolio. Noi abbiamo optato per la cottura sui fornelli, ma se preferite potete completare la cottura in forno cuocendolo a 180°C gli ultimi trenta minuti.

Preparazione Agnello al tartufo

  1. Versate sufficiente olio in una casseruola, aggiungete un rametto di rosmarino e due spicchi di aglio. Fate insaporire, aggiungete la carne e lasciatela rosolare su tutti i lati. Sfumate con il vino; regolate di sale, pepe e noce moscata.
  2. Proseguite la cottura per circa 1 ora coperto, aggiungendo acqua calda o brodo all’occorrenza. Dopo 1 ora togliete il coperchio e proseguite la cottura 20 minuti circa.
  3. A fine cottura la carne deve risultare tenera e ben rosolata, se necessario fate restringere il fondo di cottura. Completate con il tartufo grattugiato o a scaglie.