Home Ricette Secondi piatti Agnello in fricassea, per un pranzo di Pasqua diverso

Agnello in fricassea, per un pranzo di Pasqua diverso

L’agnello è il secondo piatto tipico della tradizione pasquale: eccone una variante in fricassea accompagnato da carciofi

di Mauro Improta

Ingredienti per 4 persone

  • 35
  • 460 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Agnello in fricassea

  1. Tagliate il cosciotto a pezzi grossolani e regolate di sale e pepe. Rosolateli da entrambi i lati in un tegame con metà dell’olio e i cipollotti tagliati in quarti. Sfumate con il vino. Quando la carne è dorata, trasferite il tegame in forno, a 180 °C e proseguite la cottura per 25 minuti.

  2. In una ciotola, sbattete le uova con il grana grattugiato. Quindi tagliate i carciofi a spicchi e cuoceteli per dieci minuti in padella con olio, aglio, sale e pepe. Poi togliete dalla padella i carciofi e ripassateci all'interno le uova sbattute, a fiamma spenta e mescolando, avendo cura di non farle rapprendere.

Servite l’agnello con i cipollotti e i carciofi e nappatelo con la salsina di uova e formaggio.