Arrosto di maiale al vino bianco

20 Maggio 2020

Ingredienti

L’arrosto di maiale al vino bianco è un secondo piatto semplice da realizzare. L’arista di maiale è un pezzo di carne ideale per l’arrosto, abbastanza semplice da cucinare. La presenza di alcune venature di grasso, pur essendo una parte magra, fanno sì che in cottura la carne mantenga umidità e umori. La cottura nel vino bianco dona un gusto leggermente aromatico, la cipolla e la presenza della farina contribuiscono a creare un sugo corposo che accompagna molto bene le fette. Per avere un sugo ancora più saporito si possono aggiungere oltre alla cipolla, una carota e un sedano e poi frullare il fondo a fine cottura. Se in forno la superficie tende a colorarsi troppo si può coprire con dell’alluminio. Prestate attenzione alla scelta della casseruola in cui cucinerete l’arrosto di maiale al vino bianco: occorre che abbia un fondo spesso, che permetta al calore di diffondersi uniformemente, altrimenti la vostra arista potrebbe attaccarsi alla teglia e addirittura bruciarsi.

Preparazione Arrosto di maiale al vino bianco

  1. Preparate un trito di rosmarino, salvia, timo, sale e pepe e massaggiate la carne. Rigirate il pezzo di carne nella farina.
  2. In una casseruola versate l’olio e fate rosolare l’arista da tutte le parti in modo da sigillare la carne.
  3. Versate il vino bianco, unite la cipolla tagliata finemente e l’alloro intero. Lasciate evaporare la parte alcolica poi ponete in forno a 180 °C per un’ora circa, bagnando spesso con il fondo di cottura. Servite calda con il sugo che si sarà formato.