Arrosto di tacchino alle olive con pomodoro marinato

14 Luglio 2020
di Sergio Barzetti

Ingredienti per 6 persone

L’arrosto di tacchino alle olive è un secondo piatto da consumare caldo o tiepido, ma anche freddo come condimento di un panino. Utilizzate la carne di petto di tacchino e ricavatene un rollè farcito. Per un pranzo completo servite qualche fetta di arrosto di tacchino alle olive con il pomodoro marinato o una insalata di stagione.

Preparazione Arrosto di tacchino alle olive con pomodoro marinato

  1. Mettete la carne sul tagliere e tagliatela a libro, praticando due tagli per lungo. Giratela dall’altro lato ed eliminate le parti di carne in eccesso, per pareggiare la superficie. Tagliate a tocchetti i pezzi così ottenuti. Affettate i pomodori e conditeli con olio, basilico e poco sale.
  2. Mettete nel mixer i pezzettini di carne del passo precedente, le olive, un uovo, due cucchiai colmi di grana e alcune foglie di basilico spezzettate con le mani. Azionate fino a ottenere un composto denso. Regolate di sale e pepe, secondo gusto.
  3. Con una spatola, stendete la farcitura di carne e olive sul petto di tacchino e arrotolate. Legate con lo spago: passiamolo sotto il rotolo, nel senso della lunghezza, e annodate, lasciando un capo più lungo.
  4. Prendete il capo dello spago e passatelo lungo l’altro lato del rotolo, come a volerlo impacchettare. Fermate con un nodo e tagliate lo spago in eccesso.
  5. Con un altro pezzo di spago, legate il rotolo per largo, distanziate in modo regolare le legature. Se siete abbastanza abili, potete provare a chiudere a lazo lo spago.
  6. Dopo aver ben legato il rotolo, infarinatelo per bene, eliminando la farina in eccesso. Rosolate, da tutti i lati, in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine d’oliva.
  7. Una volta terminata la rosolatura in padella, mettete il rotolo in una teglia da forno. Versateci sopra del brodo (un paio di mestoli circa) e coprite con un rettangolo di carta forno bagnata e strizzata. Lasciate cuocere per 45 minuti a 180°C.
  8. Terminata la cottura in forno, eliminate lo spago da cucina, nodino per nodino. Tagliate, quindi, il rotolo a fette spesse e servitelo alternandole alle fette di pomodoro.

Completate la presentazione della carne guarnendola con rose di pomodoro e foglioline verdi. Servite con il suo “puccino” di cottura o con un filo d’olio extravergine d’oliva.

I Video di Agrodolce: Insalata radicchio e gorgonzola