Home Ricette Secondi piatti Secondi piatti di pesce Baccalà alla trentina al bimby

Baccalà alla trentina al bimby

Questa ricetta vi permetterà di servire in tavola un classico della tradizione regionale, il baccalà alla trentina, usando il vostro Bimby.

di community di Agrodolce

Ingredienti per 4 persone

  • 45
  • 364 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Baccalà alla trentina al bimby

  1. Mettete nel boccale il rosmarino, il prezzemolo e lo scalogno. Tritate 6 secondi Vel 7, togliete e tenete da parte.

  2. Tagliate a fette spesse le patate e il sedano rapa, metteteli all’interno del vassoio del Varoma, cospargete con un poco di sale e tenete da parte.

  3. Sistemate il baccalà tagliato a pezzi nel contenitore del Varoma e tenete da parte.

  4. Mettete l’acqua nel boccale, posizionate il Varoma e cuocete 30 minuti Temp. Varoma Vel 2. Togliete e tenete da parte.

  5. Mettete in una casseruola il trito messo da parte al passo 1, aggiungete il burro e rosolate fino a quando lo scalogno diventa dorato. Aggiungete i pezzi di baccalà, regolate di sale e di pepe e mescolate.

  6. Fate rosolare per qualche minuto il baccalà a fuoco basso, versate il latte e aspettate che si assorba, aggiungete le patate e il sedano rapa. Cuocete ancora per 5 minuti a fuoco basso, scuotendo la casseruola ogni tanto, e servite in tavola.