Home Ricette Dolci Dolci da Forno Barrette ai lamponi fit: per la merenda

Barrette ai lamponi fit: per la merenda

Deliziose agli occhi di sportivi e non, le barrette ai lamponi fit sono ricoperte da un delizioso crumble da gustare: provatele per uno spuntino sano.

di Roberta Favazzo

La ricetta delle barrette ai lamponi fit ci regala un delizioso spuntino per la colazione o per la merenda che possiamo gustare a cuor leggero, ovvero senza essere presi dai sensi di colpa. Le barrette che ne vengono fuori sono facili da realizzare e costituite da tre strati accattivanti. Sono fit perché preparate con ingredienti salutari, come ad esempio i semi di chia, la farina di avena (e i relativi fiocchi) e le mandorle tritate.

Ingredienti per 4 persona

  • 45
  • 310 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Barrette ai lamponi fit

  1. Preriscaldare il forno a 175 °C e predisponete una teglia quadrata rivestendola di carta forno. Versate in una padella antiaderente i lamponi, i semi di chia e 1/2 tazza di polpa di datteri.

  2. Fate cuocere a fiamma vivace per 5 minuti circa, quindi spegnete la fiamma e fate raffreddare. Trasferite in un frullatore e frullate unendo i 2 cucchiai di acqua. Tenete da parte la purea ottenuta.

  3. Passate all’impasto: mescolate in una ciotola farina di avena, farina di mandorle, 1/2 tazza di fiocchi di avena e il sale. Frullate il latte vegetale, la vaniglia e i datteri rimasti. Unite agli ingredienti in polvere e mescolate fino ad ottenere una pastella.

  4. Versate nella teglia e stendete questo impasto livellandolo bene con l’aiuto di un cucchiaio. Versate sopra la purea di lamponi e coprite con un mix di fiocchi di avena (rimasti) e mandorle tritate oltre che lo zucchero di canna. Fate cuocere in forno per 30 minuti circa.

Spegnete il forno e fate raffreddare completamente prima di estrarre delicatamente dal forno. Quindi, una volta intiepidito, tagliate con un coltello fino ad ottenere delle barrette.

Barrette fit, come farcirle

Per rendere le barrette dolci decisamente più fit, basta utilizzare determinati ingredienti utili ad aggiungere proteine al dolce. Le opzioni sono praticamente infinite, ma una serie di ingredienti base non dovrebbero mancare. Stiamo parlando di burro di noci o di arachidi e semi oleosi come semi di girasole e semi di zucca. Ma anche di avena, di frutta secca come mandorle e anacardi, di muesli, di uvetta o albicocche disidratate.

Come conservare le barrette fit ai lamponi

Si possono conservare in freezer all’interno di un contenitore ermetico, dove rimangono al loro meglio per circa 2 mesi. Altrimenti, sempre all’interno di un contenitore a chiusura ermetica o avvolte da pellicola trasparente e poste in un luogo fresco, durano circa 4 giorni. Addolcite con l’aggiunta dei datteri, sono perfette per chi non ama i dolci troppo zuccherati o stucchevoli.

Variante Barrette ai lamponi fit

Potete cambiare la frutta usata come ripieno. Sostituite i lamponi con i mirtilli o con i frutti di bosco, ad esempio. Se amate i lamponi ecco le ricette che fanno per voi: