Home Ricette Secondi piatti Bistecche al barbecue marinate al vino rosso con contorno di carciofi

Bistecche al barbecue marinate al vino rosso con contorno di carciofi

Le bistecche al barbecue sono quelle più amate dagli appassionati di carne: ecco la versione della ricetta con il vino rosso e i carciofi.

Ingredienti per 4 persone

  • 15
  • 300 cal x 100g
  • bassa
di Maria De La Paz

Le bistecche al barbecue marinate al vino rosso e carciofi sono un secondo piatto perfetto da gustare durante una cena tra amici. Ricordate che è fondamentale marinare la carne per renderla quanto più tenere possibile. Passate poi alla preparazione del barbecue a  temperatura alta, ovvero posizionando molti tizzoni ardenti e la griglia alla giusta distanza. Cuocete le bistecche fino a che si sarà formata la crosticina all’esterno, ma il cuore rimanga roseo e succulento.

Preparazione Bistecche al barbecue marinate al vino rosso e carciofi

  1. Schiacciate 6 spicchi di aglio con la parte piatta del coltello, sbucciateli e preparate la marinatura: metteteli in una ciotola con vino, olio, foglioline di timo sgranate, sale e pepe. Immergete la carne nella marinatura e trasferite il tutto in un sacchetto di plastica. Chiudete bene e mettete in frigo per almeno 3 ore.

  2. Preparate il nostro fido barbecue per una cottura diretta, a calore alto. Togliete le bistecche dal frigo e lasciatele a temperatura ambiente per 30 minuti almeno. Una regola fondamentale: asciugate alla perfezione la carne, soprattutto quella che cuoce velocemente, sennò brucerebbe e, soprattutto, addio alla crosticina in superficie (reazione di Maillard). Per le costolette non è fondamentale.

  3. Prima di partire con la cottura, sciogliete il burro con un goccio d’olio in un pentolino e soffriggete a fuoco dolcissimo l’aglio tritato. Dopo 4 minuti, aggiungete il prezzemolo. Tenete il pentolino sulla griglia, in una zona tiepida.

  4. Mettete le bistecche sulla griglia e cuocete a calore diretto, 4-6 minuti per lato. Una volta girate, spennellatele col burro fuso. Col termometro istantaneo (a infrarossi) misuratene la temperatura interna: raggiunti i 52°C sono pronte. Lasciatele riposare 5 minuti sulla griglia, a calore indiretto. Impiattate e spalmate altro burro.

  5. Ora dedicatevi ai carciofi. Lavateli, schiacciateli alla punta, per aprirli, e scolateli capovolti. Riempiteli con l’aglio a pezzettini, il prezzemolo, il sale e il pepe, poi cercate di restituirgli la forma iniziale, rinchiudendoli con le mani. Ungete il centro con olio, adagiateli sulla griglia e cuoceteli lentamente. Se le foglie esterne bruciano, è normale.

Quando le foglie interne diventano morbide, toglieteli dal fuoco e, appena raffreddati, tagliate le parti bruciate. Attenzione a non capovolgerli per evitare che scoli il sughetto, che è buonissimo!