Bonet bianco con amaretti

13 Aprile 2021

Ingredienti per 6 persone

Il bonet bianco è la versione del famoso budino piemontese, creata nella zona del Monferrato prima della scoperta del cacao. Il bonet bianco è delizioso: ogni cucchiata è avvolgete e intensa. Grazie all’aggiunta degli amaretti all’impasto di questo budino se ne ottiene un dolce sostanzioso ma piuttosto semplice. Ricordate che si tratta di una preparazione che deve cuocere a lungo a bagnomaria e richiede un lungo riposo, ma merita assolutamente tutto il tempo che richiede. Potete scegliere voi se tenere nel budino i biscotti sbriciolati grossolanamente, o se frullare il tutto per un bonet dal sapore di mandorla, ma dalla trama fine. Potete servirlo come dessert decorandolo con uno sbuffo di panna montata.

Preparazione Bonet bianco

  1. In un pentolino dal fondo alto ponete gli ingredienti del caramello: versate 125 g di zucchero e l’acqua e create un caramello bruno.
  2. Versatelo in uno stampo da budino o in uno da plumcake da 25 cm di lunghezza e ruotate lo stampo per rivestirlo uniformemente.
  3. In una ciotola sbattete le uova con il latte e lo zucchero. Unite gli amaretti sbriciolati. Potete lasciarlo così o frullare il tutto per avere una trama molto fine .
  4. Riempite una pentola adatta ad andare in forno con acqua a temperatura ambiente  o fredda. Posizionate nella pentola lo stampo: l’acqua dovrà coprire ⅔ esterni dello stampo. Versate l’impasto della crema nello stampo. Infornate a 170°C per 50 minuti. Dopo questo tempo, valutate se la superficie del vostro budino è solida e leggermente caramellata ( l’interno apparirà ancora liquido, ma un filo più consistente dell’inizio, si rapprenderà solo al momento del raffreddamento.) Tenete in frigorifero una notte, e sformate solo il giorno successivo.