Home Ricette Dolci Dolci da Forno Bracciadella reggiana: la ciambella casalinga

Bracciadella reggiana: la ciambella casalinga

La bracciadella reggiana è una ricetta molto semplice, dalle origini antiche. Provate anche voi a farla, ecco come.

di Alessandra Rosati

La ciambella o, come si dice in dialetto, bracciadella e anche brazadela è un dolce tipico di Reggio Emilia. La ricetta è tradizionale, casalinga e diffusa in quasi tutta la Regione. La bracciadella è un dolce povero, che si realizza con pochi ingredienti, tutti facili da reperire. Per questo motivo si può preparare e trovare in ogni periodo dell’anno. Come molti dei dolci di un tempo, ne esistono molte versioni, che cambiano da città a città. A variare anche la formatura: può essere a ciambella o a filone. Rispetto alla consistenza molto soffice della maggior parte delle torte fatte i casa, la bracciadella rimane più compatta, perfetta da pucciare in un buon bicchiere di Lambrusco oppure nel latte.

Ingredienti per 4 persone

  • 60
  • 318 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Bracciadella reggiana

  1. Rompete le uova in una ciotola capiente, unite lo zucchero semolato e con l’aiuto delle fruste elettriche montate fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

  2. Aggiungete 80 g di burro, tagliato a dadini, continuando a montare gli ingredienti. Aggiungete anche 50 g di latte a filo e 300 g di farina poco per volta. Quando il composto sarà ben amalgamato, aggiungete il lievito, la scorza grattugiata del limone e il Sassolino (o Sambuca). Mescolate gli ingredienti con una spatola, con movimenti delicati dal basso verso l’alto. Imburrate accuratamente uno stampo da ciambella (24 cm di diametro) e infarinatelo.

  3. Versate l’impasto nello stampo, spennellatelo con un po’ di latte e cospargete la superficie con la granella di zucchero e la granella di mandorle.

  4. Cuocete la ciambella nel forno preriscaldato a 180°C per circa 35 minuti. Prima di sfornarla, controllate la cottura facendo la prova stecchino e se pronta sfornatela. Lasciatela raffreddare e servitela.

Si può fare anche con un’altra forma?

Potete fare la Bracciadella anche a forma di filoncino, cuocendola direttamente su una teglia rivestita di carta forno.

Variante Bracciadella reggiana

Se vi piacciono le ciambelle, ecco altre ricette da sperimentare: