Brisket: la ricetta americana

25 Febbraio 2020

Ingredienti per 10 persone

Il brisket è un secondo piatto di carne della tradizione americana, in particolare texana, composto da un taglio di manzo speziato e fatto cuocere per molte ore al baebecue; il risultato è una carne particolarmente saporita, succulenta e tenera con un retrogusto affumicato. Il tempo di cottura dipende dallo spessore e dalla percentuale di grasso contenuta nella carne, che contiene anche molto tessuto connettivo e per questo richiede una lenta cottura per risultare tenera. Molto importante e da non sottovalutare il riposo post-cottura che fa assestare gli umori e rende il tutto più gradevole. Il taglio da utilizzare è la punta di petto che è composta da due fasce muscolari, dette flat e point, rispettivamente più magra e più grassa. In Italia questo taglio viene utilizzato prevalentemente per macinato o per bollito, ma una volta conosciuta e collaudata questa tecnica di cottura, i pranzi tra amici e famiglia avranno tutto un altro sapore.

Preparazione Brisket

  1. Preparate la punta di petto praticando alcune incisioni sulla parte meno grassa del pezzo di carne e lasciando lo strato di grasso dalla parte opposta.
  2. In una terrina mescolate bene tutte le spezie e usatele poi per cospargere la parte superiore della carne, quella in cui avete fatto le incisioni.
  3. Massaggiate il petto con le spezie in modo da farle penetrare all’interno.
  4. Mettete il brisket sulla griglia già rovente, con il lato condito verso l’alto e lasciate cuocere con il coperchio per circa 4 ore.
  5. Prelevate la punta di petto dalla griglia e passatela in una teglia da forno, coprite con un foglio di alluminio e mettete in forno preriscaldato a 130° C per altre 8 ore.

Quando la copertura di aromi risulta dura e la carne tenera togliete dal forno, lasciate riposare almeno mezz’ora e poi servite.

I Video di Agrodolce: Arancini bianchi