Calamari ripieni alla siciliana: uvetta e pinoli

21 Giugno 2020
di Anna Moroni

Ingredienti per 4 persone

calamari ripieni alla siciliana sono un secondo piatto di pesce economico e gustoso. L’ingrediente chiave per farcire i calamari è la passiolina, un tipo di uva passita tradizionale della regione. Per un ripieno morbido mescolate il pane ammollato con l’uvetta e i pinoli. Servite tiepidi.

Preparazione Calamari ripieni alla siciliana

  1. Pulite con cura i calamari: strappate i tentacoli dalla sacca (il corpo). Praticate un taglio netto, subito sopra i tentacoli, eliminando così l’occhio e gli intestini che eventualmente fossero rimasti attaccati. Se gli intestini fossero ancora nel corpo, infilate un dito all’interno della sacca ed estraeteli. Aprite i tentacoli ed eliminate anche il becco che si trova proprio nel centro. Ora, esaminate la sacca e fate attenzione ad eliminare anche la parte cartilaginosa e rigida che si trova all’interno. Sbucciate, infine, il calamaro, eliminando la pelle rosata che si trova all’esterno.
  2. Mettete a bagno la passolina, in una ciotolina piena di acqua tiepida. Sbucciate l’aglio e tritatelo con il prezzemolo.
  3. Tostate leggermente i pinoli, così da esaltarne tutto l’aroma resinoso, in una padellina antiaderente, senza alcun grasso aggiunto, su fiamma media. Quindi, sbattete bene l’uovo.
  4. Tritate con cura i tentacoli, scolate la passolina, mescoliamola insieme all’aglio, al prezzemolo e al pangrattato. Aggiungete sufficiente uovo per avere un impasto unito, ma non troppo morbido.
  5. Riempite i calamari con questo composto e chiudeteli con uno stecchino.
  6. Prendete una padella antiaderente in grado di contenere i calamari in uno solo strato, versateci due cucchiai di olio e rosolate i calamari. Una volta ben dorati esternamente, abbassate la fiamma, coprite e portate a cottura.

Lasciate appena intiepidire e portate in tavola, tagliando a fette non troppo sottili.

I Video di Agrodolce: Cake pops Funfetti