Carciofi ripieni di crescenza: la ricetta

30 Novembre 2019
di Anna Moroni

Ingredienti per 6 persone

I carciofi ripieni di crescenza sono un secondo piatto di verdure semplice da preparare. Utilizzate carciofi cimaroli, i romaneschi o sardi, prestando attenzione alla pulizia: il cimarolo ha dimensioni grandi, assenza di spine e di peluria interna, forma rotonda e colore verde-viola, ma in tutti gli altri carciofi le foglie esterne sono molto legnose e all’interno si può trovare la barba che risulta pungente. Portateli in tavola caldi o tiepidi.

Preparazione Carciofi ripieni di crescenza

  1. Pulite i carciofi, tagliando il gambo (che userete) e le foglie esterne più dure. Con il coltello eliminate anche la parte superiore, poi metteteli a bagno in una ciotola d’acqua acidulata con il limone. Scolateli e fateli asciugare capovolti su un canovaccio.
  2. Allargate con le mani i carciofi, poi farcite ciascuno con un cucchiaino di crescenza e sistemateli su una teglia con carta da forno. Intorno distribuite i gambi a pezzi.
  3. Mixate grossolanamente il pane con timo, mentuccia, pepe, un pizzico di sale e mezzo spicchio di aglio. Trasferite il pane aromatizzato in una ciotola e inumidite con l’olio. Unite le mandorle, mescolate bene, poi distribuite la panatura sui carciofi.
  4. Versate il vino intorno ai carciofi, aggiungete ½ bicchiere d’acqua e quattro cucchiai d’olio. Coprite la teglia con un altro foglio di carta da forno, sigillando i bordi, e cuocete a 180°C per circa 25 minuti.

Eliminate la carta e cuocete ancora per 10 minuti.