Home Ricette Primi piatti Casatiello con lievito madre: il rustico simbolico

Casatiello con lievito madre: il rustico simbolico

Il casatiello è il rustico salato che fa parte della tradizione campana pasquale. Pietanza irrinunciabile sulle tavole partenopee e non solo.

di Alessandra Rosati

Il casatiello è sicuramente il più amato dai napoletani, non solo per il suo sapore unico, ma anche per il suo valore simbolico cristiano. Lievitato salato che si prepara per le feste pasquali, in questa versione, il casatiello viene preparato con il lievito madre. Le sue origini sono antichissime, risalgono alla Napoli prima greca e poi romana. Il nome casatiello deriva da caseus (caso) che, nella lingua napoletana, vuol dire formaggio e rievoca la copiosa quantità che si trova all’interno del casatiello, insieme ai salumi e alle uova che decorano l’opera.

Ingredienti per 8 persone

  • 120
  • 370 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Casatiello con lievito madre

  1. Versate nella ciotola dell’impastatrice la farina, il lievito di birra spezzettato, l’acqua e iniziate ad impastare. Dopo qualche minuto, quando l’impasto comincia a prendere forma, aggiungete il sale, il pepe e lo strutto, impastate fino a far assorbire completamente lo strutto e terminate quando l’impasto diventa liscio e omogeneo. Ponete l’impasto a lievitare in un contenitore indicativamente per circa 4 ore o comunque fino al raddoppio del suo volume.

  2. Infarinate leggermente il piano di lavoro e stendete l’impasto, dandogli una forma rettangolare con spessore di circa 1 cm. Distribuite sulla superficie dell’impasto, i cubetti di salumi misti, i cubetti dei formaggi, le uova sode sbriciolate grossolanamente, il pecorino stagionato e il parmigiano grattugiato. Togliete dal rettangolo delle striscioline di pasta che vi serviranno successivamente per la decorazione

  3. Arrotolate l’impasto dal lato lungo fino a ottenere un cilindro, sigillate bene le estremità per non far fuoriuscire la farcitura. Ungete con lo strutto, uno stampo rotondo, trasferite il rotolo nello stampo congiungendo le due estremità. Posizionate le uova crude sopra la pasta cercando di fare una leggera pressione. Fissate le uova con le striscione ottenute dall’impasto tenuto da parte e posizionatele a forma di croce sopra le uova. Riponetelo a lievitare in un luogo tiepido per 2 ore (il tempo dipende dalla forza del lievito e dalle temperatura di lievitazione): dovrà comunque raddoppiare il suo volume. Spennellare il casatiello con il tuorlo d’uovo sbattuto con il latte.

  4. Infornate in forno preriscaldato a 200° C per i primi 30 minuti, poi abbassate la temperatura a 180° C per altri 30 minuti.

Servite il casatiello tiepido accompagnato da diversi antipasti di terra.

Che differenza c’è tra lievito madre e lievito di birra?

La differenza fondamentale tra lievito di birra e madre è nella composizione: il lievito di birra è composto solo da lievito, mentre, nella pasta madre troviamo, oltre ai lieviti, diversi microorganismi, principalmente batteri buoni.

Casatiello: forma e valore simbolico

Il casatiello simboleggia la Pasqua cristiana già nella forma. Il cerchio della ciambella rappresenta, sia la corona di spine, posta sulla testa di Gesù, sia il ciclo continuo della vita con la Resurrezione. Le uova e le strisce d’impasto incrociate sopra le uova ricordano il Calvario, la crocefissione e la rinascita.

Variante Casatiello con lievito madre

Esistono molte versioni di casatiello. Potete prepararlo dolce, con uova, zucchero, farina, strutto e glassa per decorare o provare una delle varianti salate come quella a base di broccoli e salsiccia.