Home Ricette Primi piatti Ciambella di riso ripiena: lo scrigno goloso

Ciambella di riso ripiena: lo scrigno goloso

La ciambella di riso ripiena è una specie di sartù napoletano. Il riso viene cotto in forno e condito con uova e piselli.

di Raffaella Caucci

La ciambella di riso ripiena è una sorta di sartù, dunque un involucro di riso allo zafferano che racchiude un ripieno a base di uova e piselli per un risultato gustoso e ricco. La ciambella di riso ripiena prevede innanzitutto la preparazione di un risotto allo zafferano e parmigiano che, dopo esser fatto raffreddare, viene usato per riempire uno stampo a ciambella, precedentemente rivestito da fette di bacon e zucchine. Il ripieno della ciambella è costituito da pisellini stufati in padella e poi legati con formaggio e uova. Infine, il timballo così composto cuoce in forno prima di essere sformato e servito a fette.

Ingredienti per 4 persona

  • 80
  • 450 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Ciambella di riso ripiena

  1. Tostate il riso a secco in una capiente padella, poi sfumatelo con un goccio di vino e iniziate la cottura aggiungendo gradualmente brodo caldo, man mano che il riso lo assorbe.

  2. Proseguite mescolando per circa 2 minuti, avendo cura di mantenere i chicchi sotto il brodo. Quando il risotto sarà quasi pronto aggiungete l’ultimo goccio di brodo, lo zafferano e versatelo nel riso. Spegnete il risotto al dente e mantecate con una generosa noce di burro e parmigiano.

  3. Trasferite il risotto in un piatto piano e largo, quindi, appiattitelo con una paletta e fatelo raffreddare.

  4. Nel frattempo, affettate sottilmente le zucchine nel senso della lunghezza, cospargetele con un po’ di sale e lasciatele a scolare in modo che si ammorbidiscano e perdano tutta l’acqua.

  5. Affettate finemente la cipolla, fatela dorare in padella con poco olio. Aggiungete i piselli, salate, pepate e lasciate insaporire. Fate cuocere 10 minuti con ½ bicchiere d’acqua. Poi levate, fate intiepidire, aggiungete le uova e 3 cucchiai di parmigiano. Mescolate.

  6. Con della carta assorbente asciugate bene le fette di zucchina. Ungete l’interno di uno stampo per ciambella, disponete le fette di bacon e quelle di zucchina in maniera alternata rivestendolo.

  7. Sistemate all’interno un primo strato di risotto, come a formare un guscio ben compattato. Riempite il guscio con i piselli, poi ricoprite col risotto restante. Richiudete verso l’interno gli eccessi di bacon. Cuocete il timballo in forno statico preriscaldato a 180°C per circa 50 minuti. Sfornate, fate intiepidire e rassettare per 10-15 minuti, poi ribaltate delicatamente su un piatto da portata e servite a fette.

Servite la ciambella di riso ripiena calda.

Sartù di riso: storia

La ciambella di riso ripiena non è altro che un timballo che ricorda per forma e metodo di farcitura il sartù di riso napoletano. Si tratta di una preparazione nata probabilmente dalla necessità di adattare il riso al gusto di corte, sotto l’influenza della regina austriaca Maria Carolina. I monsù, cuochi francesi di corte, crearono nel Settecento questo timballo, arricchendo il riso con numerosi ingredienti e mascherandone il sapore con la salsa di pomodoro. Il nome stesso del piatto verrebbe dal francese surtout, il centrotavola che era in uso nel Settecento e che poteva anche essere usato per portare in tavola il sartù, cucinato come un timballo. Tradizionalmente, il sartù napoletano si preparava con riso condito con ragù, piselli, pancetta, funghi, fior di latte o provola, polpettine di carne, salsicce, uova sode e, tradizionalmente, con fegatini di pollo. Il tutto viene infornato e, quindi, sformato prima di essere servito.

Variante Ciambella di riso ripiena

Potete sostituire il ripieno di piselli e uova con ragù e mozzarella. Se amate i risotti scegliete una di queste ricette: