Ciambelline sarde: biscotti friabili

10 Agosto 2020

Ingredienti per 6 persone

Le ciambelline sarde sono biscottini di pasta frolla farciti di confettura di albicocche tipici della tradizione sarda e perfetti per accompagnare un tè. La realizzazione è molto semplice, la base in questo caso è realizzata con lo strutto, ma potete sostituirlo con il burro e ottenere una frolla classica. La forma tradizionale prevede due dimensioni dei biscotti, più larga la base e più piccolo quello di sopra che farà fuoriuscire la marmellata; potete realizzare due forme diverse e rendere le ciambelline sarde più sfiziose. La forma più diffusa è quella a fiore, ma si possono trovare anche a forma di stella o con almeno una delle parti a forma di ciambella. Per la farcitura potete utilizzare marmellata fatta in casa o, per i più golosi, una crema spalmabile alle nocciole. Una volta cotte, le ciambelline sarde possono essere conservate in un barattolo in vetro con chiusura ermetica o in una scatola di latta per qualche giorno, in modo da averne sempre a disposizione.

Preparazione Ciambelline sarde

  1. in una terrina versate la farina, lo zucchero, le uova e la scorza grattugiata del limone, iniziate ad amalgamare e successivamente unite lo strutto ammorbidito e il lievito. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo, coprite con pellicola e lasciate riposare in frigorifere per 30 minuti circa.
  2. Prendete l’impasto e stendetelo con un mattarello su un piano di lavoro infarinato, arrivate ad uno spessore di circa 5 millimetri e iniziate a tagliare le formine con gli stampini: uno più grande e uno più piccolo. Nelle forme più piccole ricavate anche un buco centrale.
  3. Disponete tutte le forme ottenute in una teglia con carta forno e infornate a 180° C per 20 minuti circa, fin quando non risultano dorate.
  4. Sfornate i biscotti e lasciate intiepidire; a questo punto prendete una base senza buco, farcite con un cucchiaino di confettura e chiudete con il biscotto con il buco. Continuate fino a completare tutti i biscotti.

Guarnite con lo zucchero a velo e gustate.

I Video di Agrodolce: Dal Bonci al Trapizzino: itinerario alla scoperta del cibo di strada