Home Ricette Dolci Ciambellone duro marchigiano: con un goloso ripieno

Ciambellone duro marchigiano: con un goloso ripieno

Il ciambellone duro è un dolce marchigiano. La sua consistenza è perfetta per l’inzuppo, nel latte o nel vin santo a voi la scelta.

di Alessandra Rosati

Il ciambellone duro marchigiano è facile e veloce da preparare. Si tratta di un dolce tipico della tradizione che veniva realizzato nel periodo della trebbiatura. Si dice che venisse fatto la domenica per durare tutta la settimana. Conosciuto anche col nome di ciambellotto ha una consistenza friabile e soda, da qui l’aggettivo duro, e assomiglia più a una frolla che al classico ciambellone soffice a cui siamo più abituati. Può essere farcito con la nutella o con la marmellata e la particolarità che lo distingue sta nel fatto che non ha la tipica forma di ciambella, col buco centrale, ma è a forma di filone di pane ed è ricoperto di granella di zucchero. È una ricetta perfetta per la colazione, da inzuppare nel latte e caffè, ma è ancora più buono se inzuppato nel vin santo a fine pasto.

Ingredienti per 6 persone

  • 60
  • 274 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Ciambellone duro con nutella

  1. Iniziate il procedimento lavorando in una ciotola capiente il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Aggiungete 2 uova intere, 500 g di farina, la scorza di limone grattugiata, 120 g di latte, la vaniglia, il liquore, un pizzico di sale e il lievito per dolci, quindi amalgamate bene tutti gli ingredienti.

  2. Trasferite il composto su un piano leggermente infarinato e lavoratelo con le mani fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo. Dividete il panetto in 2 parti, una un pochino più grande dell’altra.

  3.  Stendete il panetto più piccolo su un foglio di carta forno, utilizzando il mattarello, e formate una sfoglia ovale di circa 1 cm di spessore.

  4. Spalmate generosamente la nutella su tutta la superficie fin sui bordi.

  5.  Stendete anche l’altra parte del panetto fino a ottenere una sfoglia ovale, come prima, e adagiatela sopra l’altra. Sigillate bene i bordi, in modo da non far fuoriuscire  la nutella in cottura.

  6. Spennellate la superficie con il latte rimasto, cospargete con la granella di zucchero e di nocciole e posizionate il ciambellone su una teglia rivestita da carta forno.

  7. Preriscaldate il forno a 180°C e cuocete il ciambellone per 30 minuti circa. Sfornate e mettete a raffreddare su una gratella.

Si può sostituire il burro con l’olio?

Il burro, che conferisce ai dolci maggiore morbidezza, può essere sostituito dall’olio. In questa ricetta, il più adatto è quello di semi di mais. Renderà la consistenza del dolce leggera e il gusto delicato.

 

 

Variante Ciambellone duro con nutella

Se amate i dolci da forno tradizionali, ecco altre ricette da provare: