Home Ricette Secondi piatti Cinghiale in dolce e forte, un piatto toscano rinascimentale

Cinghiale in dolce e forte, un piatto toscano rinascimentale

Il cinghiale in dolce e forte è un secondo piatto tradizionale della cucina toscana davvero gustoso: scopri la ricetta passo passo.

Ingredienti per 5 persone

  • 90
  • 390 cal x 100g
  • media
di Community

Preparazione Cinghiale in dolce e forte

  1. Mettete il cinghiale in una ciotola con il vino, l’aceto, le erbe aromatiche, carota, cipolla e sedano fatti a pezzetti e i chiodi di garofano. Lasciate marinare per 12 ore.

  2. Trascorso il tempo, versate in un tegame mezzo bicchiere di olio, aggiungete l’aglio vestito e rosolate bene i pezzi di carne scolati dalla marinata, aggiungendo nella pentola nuove erbe aromatiche.

  3. Rigirate bene, aggiustate di sale e pepe nero e sfumate con il vino della marinata. Cuocete per circa un’ora e mezza, coprendo con il coperchio. Se necessario, aggiungete una tazza d’acqua.

  4. 10 minuti prima di spostare dal fuoco, mettete nel tegame un tocco di cioccolata fondente e pepe rosa.

Servite la carne con un contorno di cavoletti di Bruxelles, sbollentati in acqua salata e poi ripassati in padella con burro e aglio.