Home Ricette Primi piatti Colomba salata senza lievitazione: veloce e gustosa

Colomba salata senza lievitazione: veloce e gustosa

La colomba è un dolce tipico e immancabile delle feste pasquali, ma avete mai assaggiato la versione salata? Ecco la ricetta

di Genny Gallo

La colomba salata senza lievitazione è una sorta di rustico, che, realizzato con lo stampo della colomba, sarà perfetto da portare nelle scampagnate di pasquetta, o da servire come aperitivo il giorno di Pasqua. Potete prepararlo in pochi minuti, senza bisogno di lievitazione e arricchirlo con quel che più desideri. I sapori sono quelli del casatiello napoletano, o del tortano quelli  tipici di questo periodo. 

Ingredienti per 6 persone

  • 60
  • 460 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Colomba salata senza lievitazione

  1. Tagliate salumi e formaggi a dadini. In una ciotola mescolate farina e lievito. Unite le uova e il latte, il formaggio grattugiato e i dadini di salumi e formaggi.

  2. Mescolate rapidamente e versate nello stampo da colomba. Cospargete con i pinoli e cuocete in forno caldo a 180°C per 45 minuti. Fate la prova stecchino. 

Servite la colomba salata tiepida o fredda.

Dove nasce la Colomba?

La colomba ha una simbologia cristiana: rappresenta lo Spirito Santo e, più in generale, pace e salvezza. Ma dove e quando nasce questo dolce lievitato pasquale? La sua storia è piuttosto recente e poco romantica. Siamo a Milano negli anni ’30 del ‘900, quanto la storica famiglia Motta, nota per il panettone natalizio, decide di inventare un dolce per non lasciare inutilizzati i macchinari usati per preparare, appunto, il panettone fino al Natale successivo. Così è stata creata la colomba.

Variante Colomba salata senza lievitazione

Potete aggiungere nell’impasto della colomba salata i carciofi, oppure, per una versione vegetariana, sostituite i salumi con le verdure di stagione, altrimenti provate questa colomba salata lievitata. Se cercate altre varianti della colomba ecco quella velocecon il lievito di birra, alla cannella, con arancia e cioccolato, alle mandorle, quella con cioccolato bianco e mirtilli, o quella tradizionale con il lievito madre.