Come sfilettare il rombo

  • TIPOLOGIA
  • Difficoltà
  • Preparazione
  • Calorie
  • Ricetta light
23 Agosto 2016

Ingredienti per 4 persone

Se vi siete chiesti come si pulisce il rombo questa è la tecnica perfetta per ottenere 4 filetti pronti per essere cotti. Il rombo è un pesce d’acqua salata, della stessa famiglia della sogliola. Le sue carni, molto apprezzate, sono bianche e sode, quindi non va cotta eccessivamente. Si presta bene sia alla cottura intero, che fa rimanere le carni molto umide, vista la sua pelle particolarmente coriacea, che alla cottura in filetti. Se volete preparare questo pesce in maniera gustosa qui vi proponiamo 10 ricette da rifare a casa. Sfilettarlo non è difficile, ma bisogna fare attenzione a non rovinare la carne, quindi utilizzate un coltello molto affilato a lama flessibile. Se non avete l’accessorio per squamare il pesce potete utilizzare un cucchiaio o il retro un un coltello.

Preparazione Sfilettare il rombo

  1. Squamate il rombo con l'apposito strumento tenendo il pesce dalla testa. Procedete dalla coda alla testa, nel verso opposto alle squame. Dopo aver tolto le squame sia sopra che sotto sciacquatelo per eliminare i residui.
  2. Eviscerate il rombo praticando un taglio sotto alle branchie e estraendo delicatamente le interiora.
  3. Eliminate le branchie con le forbici.
  4. Incidete la pelle lungo la pinna dorsale, partendo dalla testa. Incidete anche la coda e continuate lungo la pinna ventrale.
  5. Tagliate seguendo la linea della testa e poi verticalmente per dividere i due filetti superiori.
  6. Sfilettate il pesce con un coltello flessibile, inclinando la lama di 45° e procedendo dalla testa alla coda. Fate attenzione a lasciare le spine al di sotto della lama. Procedete nello stesso modo anche per il secondo filetto.
  7. Capovolgete il pesce e ricavate altri due filetti, procedendo nello stesso modo.
  8. Pareggiate i filetti e poi togliete la pelle, facendo scorrere la lama tra la carne e la pelle.
Come sfilettare il rombo

È pronto.

I Video di Agrodolce: Ravioli al baccalà