Home Ricette Secondi piatti Coniglio al forno: secondo di carne

Coniglio al forno: secondo di carne

Secondo piatto ideale per una cena in famiglia, il coniglio al forno si presta anche ai menù festivi: ricetta e procedimento per farlo gustoso.

di Roberta Favazzo

Meno popolare del pollo, il coniglio al forno è un secondo piatto di carne che si può portare in tavola in diverse occasioni. È adatto ad una comune cena in famiglia così come ad un pranzo festivo, come quello della domenica, ad esempio. Realizzarlo non richiede particolari accorgimenti se non quelli riportati sotto, per attenuarne il sapore selvatico ed evitare che si secchi. Ecco la ricetta facile per prepararlo insieme a carote e patate, per un pieno di gusto e di nutrimento.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 30 min
  • Cottura 60 min
  • Calorie 150 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Coniglio al forno

  1. Preriscaldate il forno a 180ºC. Tagliate il coniglio a pezzi e tenetelo da parte.

  2. coniglio tagliato a pezzi

  3. Lavate le patate e pelatele, quindi tagliatele a pezzi. Fate la stessa cosa con le carote. Condite patate e carote con uno spicchio di aglio, abbondante olio, sale e pepe. Unite anche parte del rosmarino e mescolate bene.

  4. patate a pezzi in una ciotola

  5. Disponete il coniglio in una teglia unta di olio. Conditelo con sale, aglio schiacciato con la buccia, pepe olio. Adagiate intorno le patate e le carote e bagnate con il vino bianco secco.

  6. coniglio con patate in teglia

  7. Fate cuocere in forno caldo per circa un’ora o poco più (controllate che sia completamente cotto prima di tirarlo fuori).

Come non fare asciugare il coniglio?

Spesso una carne di coniglio secca è solamente il frutto di una cottura errata della stessa. Un coniglio correttamente cucinato infatti dovrebbe essere tenero, succoso e staccarsi facilmente dall’osso. Due consigli fondamentali per assicurarsi tale risultato consistono nel mantenere la carne umida durante la permanenza in forno e nel cercare di cuocerla alla più bassa temperatura possibile.

Come far perdere il selvatico al coniglio?

La carne di coniglio è secca e magra, e può presentare un sapore selvatico. Proprio come la selvaggina (a meno che non derivi da allevamento). Per attenuare tale caratteristica, la si può mettere a bagno per qualche ora prima della cottura. Potete trasferirla in acqua e aceto o succo di limone per 30 minuti. Quindi lavarla accuratamente, asciugarla tamponandola bene con della carta assorbente da cucina e procedere con la ricetta di turno.

Variante Coniglio al forno

Provate il coniglio al forno alla cacciatora, ancora più saporito con l’aggiunta di olive, sedano e aromi vari. Ecco altre ricette con il coniglio: