Home Ricette Dolci Dolci senza Uova Cotognata: la ricetta

Cotognata: la ricetta

La cotognata è una pasta dolce tipica di molte regioni italiane e in particolare di Sicilia e Puglia: scoprite come preparare questa specialità natalizia.

di Claudia Gargioni

La cotognata è una pasta dolce a base di mele cotogne preparata in molte regioni italiane e in particolare in Sicilia e Puglia. È una ricetta tipica del periodo autunnale e viene servita durante le feste natalizie. Ottima in abbinamento con i formaggi stagionati la cotognata, se servita come confettura, è ideale per accompagnare preparazioni dolci, carni bianche e selvaggina. Le sue origini sono antichissime e se ne parla già in un ricettario veneziano del XIV secolo. Questo frutto, dal profumo molto intenso, va colto quando è ancora leggermente verde, lasciato maturare in un luogo tiepido e mangiato sempre cotto per via della polpa dura e compatta e il sapore acidulo. Conservata in un barattolo di vetro, la cotognata è un regalo perfetto per Natale. Ideale per farcire il Danubio dolce o da spalmare su fette di pan brioche appena sfornato.

Ingredienti per 4 persone

  • 100
  • 240 cal x 100g
  • bassa

Preparazione

  1. Lavate accuratamente le mele e nel frattempo mettete una pentola con abbondante acqua sul fornello. Non appena l'acqua inizierà a bollire versate le mele e fatele cuocere per 40 minuti a fiamma moderata.

  2. Le mele cotogne in cottura
  3. Quando sono tenere, scolate le mele e lasciatele raffreddare sul piano di lavoro o su una gratella. Spellate le mele, eliminate i torsoli e passatele al setaccio per ottenere una polpa morbida.

  4. La polpa di mele cotogne
  5. Versate la polpa e lo zucchero all'interno di una casseruola con il fondo alto. Fate cuocere per circa 40 minuti a fuoco basso e mescolate spesso per evitare che il composto si attacchi alla pentola.

  6. Una volta pronta stendere la cotognata su un vassoio o una teglia larga, avendo cura di mantenere uno spessore di almeno 2 cm. Lasciatela quindi asciugare per circa 4 giorni all'aria, coperta da garza sottile. Trascorso questo tempo, tagliate la cotognata nella forma che più preferite: a cubetti, a striscioline o con degli stampini per biscotti. Passate la cotognata nello zucchero e conservatela in un barattolo sterilizzato e al riparo dalla luce.

  7. La cotognata lasciata a riposo

Profumate la cotognata con cannella, scorze di limone o arancia.

Variante

La cotognata è un ottima idea regalo.