Curry rosso thai di gamberi, sapore d’Oriente

2 Luglio 2021

Ingredienti per 4 persone

Il curry rosso thai è una tipica ricetta thailandese. Alla base di questa preparazione c’è il curry rosso: una miscela di spezie molto piccante che non sarà difficile da realizzare. Il peperoncino usato per preparare il curry è il Thai pepper anche noto come Thai dragon. Questo peperoncino, abbastanza piccante, è utilizzato in Thailandia per molte preparazioni come la nam pla phrik, un condimento salato piccante con salsa di pesce. Se non amate i piatti eccessivamente piccanti, potete rimuovere i semi ai peperoncini prima di frullarli. Altri ingredienti particolari in questa ricetta sono il keffir lime, un agrume dal sapore molto aspro, di cui verranno utilizzate le foglie e il lemon grass detto anche citronella. Per accompagnare il curry di gamberi potete utilizzare il riso thai, o il riso Jasmine, proprio come sono soliti fare in Thailandia. Il riso infatti in questo paese, come in generale nelle civiltà orientali, svolge un ruolo importante, essendo presente sulle tavole sia come contorno sia come piatto unico, condito ogni volta in modo diverso. A testimonianza del ruolo fondamentale che il riso ricopre in Thailandia, il verbo mangiare si traduce in kin khao, ovvero mangiare riso.

 

Preparazione Curry rosso thai

  1. Iniziate preparando la pasta di curry. Mettete in un contenitore per mixer a immersione i peperoncini, l’aglio, le foglie di lemongrass e lo zenzero sbucciato. Frullate fino a ottenere una pasta omogenea, poi salate.
  2. Fate bollire in una casseruola il latte di cocco, poi aggiungete la pasta di curry preparata in precedenza. Unite al composto 1 cucchiaino di salsa di pesce e i gamberi precedentemente puliti dai carapaci e dall’intestino, lasciate quindi cuocere.
  3. Passati 5 minuti i gamberi sono cotti. Potete quindi spegnere la fiamma e aggiungere le foglie di kaffir.
  4. Versate il composto nelle ciotole e decorate con il lime, il coriandolo e i semi di sesamo.

Servite caldo.