Dahl: piatto indiano con le lenticchie

24 Aprile 2021

Ingredienti per 4 persone

La ricetta del dahl, gli amanti della cucina indiana la conosceranno già, ci regala un piatto vegetariano a base di lenticchie particolarmente gustoso e speziato. Ricco, profumato e altamente proteico, è una pietanza che appaga il palato come poche altre. Basta servirlo con del pane naan e del riso basmati per portare in tavola un perfetto e completo pranzetto indiano. Appurato cos’è il dahl, vi diciamo subito che questa è la versione senza latte di cocco, che risulta altrettanto cremosa e saporita. Il suo bello? Sta nella sua estrema semplicità di preparazione, che consiste essenzialmente in queste due operazioni: fare cuocere delle lenticchie in acqua e fare friggere il resto degli ingredienti nell’olio caldo. Ciò al fine di far sì che le spezie possano sprigionare il loro aroma e sapore e che, soprattutto, li trasmettano ai legumi. Se può essere utile saperlo, questo dahl è una ricetta naturalmente vegan.

Preparazione Dahl

  1. Sciacquate le lenticchie e trasferitele in una grande casseruola insieme all’acqua.
  2. Accendete la fiamma e fate cuocere le lenticchie per 20 minuti su fiamma media.
  3. Nel frattempo fate scaldare l’olio in una padella. Uite i semi di cumino e fate cuocere per 1 minuto.
  4. Unite la cipolla tritata, il peperoncino rosso tritato, gli spicchi di aglio e lo zenzero. Fate cuocere per 4 minuti circa.
  5. Aggiungete adesso la curcuma, il cardamomo, la paprika, il sale e il pomodoro tagliato a cubetti. Fate cuocere per un paio di minuti.
  6. Una volta cotte le lenticchie, scolatele e trasferite nella pentola con il condimento. Mescolate bene per fare insaporire e gustatele calde.

Servite il dahl di lenticchie con del coriandolo fresco tritato sopra e, se piace, con ancora del succo di limone.

Variante Dahl

Il dahl ai ceci è una variante del piatto da provare: altrettanto saporita ed appagante, si presta ad un pranzo etnico.