Danubio salato con cotechino: per l’antipasto

4 Gennaio 2021

Ingredienti per 8 persone

Il danubio salato con cotechino è un antipasto di recupero. Le feste natalizie sono l’emblema dell’opulenza in cucina, per questo, lasciano vari tipi di avanzi che non è sempre piacevole smaltire nei giorni seguenti. Per dare nuova vita alle rimanenze della tavola, ci sono molti modi creativi ai quali possiamo affidarci. Se avete resti di cotechino, ormai freddo, che nessuno vuole più mangiare, potete utilizzarlo come farcia per un danubio salato da servire come antipasto. È una preparazione classica della tradizione napoletana che, per la sua bellezza, si presta a essere messo come centrotavola, magari abbellito da un nastro colorato. Al posto della mozzarella si possono utilizzare altri formaggi l’importante è che siano filanti. Si può servire freddo ma tiepido è ancora più buono.

Preparazione Danubio salato con cotechino

  1. Sciogliete il lievito di birra in 150 ml di latte appena tiepido. Mettete la farina nella planetaria, aggiungete lo zucchero poi versate il latte in 3 volte, alternandolo a 2 uova. Mescolate con il gancio fino a che l’impasto tenderà a staccarsi dalla ciotola. A questo punto inserite il burro morbido, in 2 volte, sempre mescolando. Appena il burro sarà assorbito, inserite il sale e continuate a impastare fino a che tirando la pasta questa si allungherà senza strapparsi. Formate una palla e lasciate lievitare per almeno 3 ore al caldo. L’impasto dovrà triplicare.
  2. Nel frattempo preparate il cotechino passandolo nel mixer per ridurlo a pezzetti. Tagliate la mozzarella a cubetti. Se utilizzate la mozzarella conservata in acqua, lasciatela scolare bene. Mescolate bene gli ingredienti.
  3. Appena l’impasto sarà lievitato dividetelo in palline da 50 g, stendetele con un matterello e distribuite al centro un cucchiaio di cotechino e mozzarella e richiudete l’impasto. Mettete le palline in una teglia imburrata e infarinata di 22 cm, con la chiusura rivolta verso il basso.
  4. Continuate fino a terminare impasto e farcia e disponendo le palline in cerchio. Coprite la teglia con della pellicola e lasciate lievitare per circa 2 ore. Quando le palline avranno riempito lo spazio vuoto, con un pennello lucidate la superficie con l’uovo e il latte sbattuti. Infornate per circa 45 minuti a 200 °C.