Dentice al limone: leggero per pranzo

12 Settembre 2019

Ingredienti per 4 persone

Il dentice al limone è un secondo piatto leggero e molto profumato. Il dentice è un pesce ricco di sali minerali e Omega3, ha un buon apporto proteico e pochi grassi, è quindi indicato per una dieta ipocalorica. È piuttosto semplice trovarlo in pescheria o nel banco pesce del supermercato. Esistono due tipologie di dentice, quello grigio che è il dentice tradizionale con carni molto pregiate e quello rosa, chiamato anche Pagro o Dentice Atlantico di dimensioni più piccole e un poco più economico del dentice grigio. Al momento dell’acquisto controllate che gli occhi siano rossi e trasparenti e la carne soda al tatto. Realizzare il dentice al limone è davvero semplice e veloce. Una volta eliminate le interiora, che potete anche richiedere al vostro pescivendolo di fiducia, verranno inserite nella pancia le fettine di limone e un trito aromatico realizzato con capperi, scorza di limone ed erbe aromatiche a piacere. La cottura in forno è molto rapida, ma per essere certi del tempo di cottura corretto calcolate circa 15 minuti ogni 500 g di pesce. Se amate questo pesce provatelo anche in padella, al sale o con capperi e olive.

Preparazione Dentice al limone

  1. Pulite il dentice dalle interiora praticando un’incisione sulla pancia. Squamatelo con un coltello effettuando movimenti che dalla coda vanno verso la testa. Sciacquatelo sotto l’acqua corrente e tamponatelo con carta assorbente da cucina.
  2. Riunite in un mixer, o tritate a mano, la scorza del limone, i capperi dissalati e le erbe aromatiche.
  3. Tagliate il limone a fettine e inseritele nella pancia del dentice, poi farcite con il trito aromatico.
  4. Rivestite una pirofila con carta da forno, ungetela con un filo di olio extravergine di oliva e adagiateci il pesce. Infilzate su uno stecchino i pomodorini interi, disponete anch’essi nella teglia e infornate a 180° C per 15 minuti circa.

Quando il pesce è cotto sfornate e servite caldo.

Variante Dentice al limone

A seconda dei gusti potete aggiungere anche olive o un cucchiaio di pesto al ripieno.