Elicoidali al ragu di tacchino: per pranzo

5 Dicembre 2019

Ingredienti

Gli elicoidali al ragu di tacchino sono un primo piatto perfetto se si vuole unire la leggerezza al gusto intenso di un sugo rustico. Il ragu è un sugo che rende subito gustosa ogni pasta, in questo caso è stato preparato con tocchetti di carne di tacchino tagliati a coltello (potete usare anche un tritatacarne per un risultato ancora più fine) e cucinati con l’aggiunta di pomodori secchi e una piccola quantità di concentrato di pomodoro. Sfumate con il di vino rosso per donare alla preparazione finale un colore più vivace e alla carne una morbidezza che solitamente il petto di tacchino non possiede. Potete usare questo sugo sia per condire la pasta lunga che la pasta corta, noi abbiamo preferito gli elicoidali, ma voi potete abbinare le mezze maniche, i rigatoni o scegliere spaghettoni alla chitarra o tagliatelle. Il passaggio fondamentale è la mantecatura con il pecorino che trasformerà il vostro piatto in una pasta rustica e decisamente saporita adatta ad una pasto conviviale con gli amici. Se vi piacciono i ragu di carne bianca provate anche quello di pollo.

Preparazione Elicoidali al ragu di tacchino: per pranzo

  1. Lasciate in ammollo per qualche minuto i pomodori secchi in acqua. Tagliateli a pezzi. In una casseruola scaldate l’olio. Unite le verdure tritate finemente e fatele soffriggere con cura e dolcezza. Quando le verdure sono morbide, unite la carne e fatela rosolare per qualche minuto.
  2. Unite i pomodori al tacchino, e sfumate il tutto con il vino rosso. Lasciate evaporare l’alcool, poi unite qualche mestolo di brodo in cui avrete sciolto il concentrato di pomodoro. Lasciate cuocere per una decina di minuti, fino a che la carne sarà morbida .
  3. Lessate intanto la pasta, conditela con il sugo e mantecate bene con il pecorino. Regolate di sale e pepe

Servite caldissima.

I Video di Agrodolce: Ravioli di nutella