Home Ricette Contorni Fagiolini sottolio: conserve estive

Fagiolini sottolio: conserve estive

I fagiolini sottolio sono un contorno vegetariano versatile e perfetto per piatti di pesce: ecco come conservarli per tutto l’anno.

di Irene Cirillo

I fagiolini sottolio sono un contorno semplice e molto versatile, che si adatta bene a secondi piatti di pesce. Questi legumi sono indicati per chi segue regimi alimentari ipocalorici in quanto il loro apporto calorico è notevolmente basso, ma sono ricchi di vitamine A e C, sali minerali e fibre, nonché hanno proprietà antiossidanti e aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Nel conservare i fagiolini sottolio si può procedere formando vasetti al naturale, oppure insaporirli con spicchi d’aglio, peperoncino o erbe aromatiche; a seconda dei gusti si può aggiungere anche poco aceto all’acqua in cui vengono sbollentati per avere un sapore più deciso.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 60 min
  • Tempo di riposo 1440 min
  • Calorie 40 cal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Fagiolini sottolio

  1. Lavate e mondate i fagiolini eliminando le punte e i filamenti, Portate a bollore abbondante acqua salata in una pentola capiente e sbollentate i fagiolini per pochi minuti.

  2. Una volta cotti, ma ancora croccanti, scolateli, metteteli in una insalatiera e poggiatela in acqua e ghiaccio in modo che non perdano il colore e si blocchi la cottura.

  3. Tamponate i fagiolini con carta assorbente e iniziate a riempire i vasetti di vetro precedentemente sterilizzati, rabboccate con olio extravergine di oliva fino a coprirli completamente e lasciate i barattoli non completamente chiusi; aspettate fino al giorno dopo e in caso aggiungete ulteriore olio prima di chiuderli.

Conservate i vasetti in un luogo fresco e asciutto.