Home Ricette Secondi piatti Secondi piatti di verdure Falafel di fave mediorientali

Falafel di fave mediorientali

I falafel di fave sono un piatto della cucina mediorientale, usate fave fresche se in stagione o sostituitele con la metà di fave secche ammollate.

di Angela Andreini

falafel di fave sono un secondo piatto vegetariano del Medioriente. Si tratta di polpette fritte a base di fave o più comunemente di ceci, cui vengono aggiunti aglio, cipolla, prezzemolo e spezie tipiche della cucina mediorientale come cumino, coriandolo o cardamomo. I falafel di fave fresche sono una ricetta primaverile ed estiva che può essere preparata per l’antipasto o come finger food. In questa ricetta proponiamo di utilizzare fave fresche, che sono reperibili dall’inizio della primavera fino alla fine dell’estate. È bene ricordare che le fave fresche possono essere consumate crude solo se di prima raccolta, cioè quelle primaverili, più giovani e più tenere. Per il resto della stagione estiva le fave fresche possono essere consumate previa cottura. Potete anche utilizzare fave secche, dimezzando la quantità suggerita in questa ricetta e tenendole in ammollo per una notte intera. I falafel di fave sono perfetti da portare in tavola se avete ospiti vegani o vegetariani o se volete gustare un secondo leggero e nutriente.

Ingredienti per 4 persone

  • 30
  • 114 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Falafel di fave

  1. Lavate le fave e privatele della buccia esterna. Versatele nel mixer e aggiungete la cipolla in pezzi e l'aglio. Azionate il mixer fino a ottenere un trito grossolano, aggiungete il prezzemolo, il cumino, il coriandolo e la farina. Azionando il mixer a velocità moderata versate a filo l'acqua. Terminate il trito azionando il mixer a velocità massima per un minuto.

  2. Versate il composto in una scodella, regolate di sale e formate delle sfere che ricordino le nostre polpette. Friggete in abbondate olio di semi di arachidi.

Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it