Faraona ai funghi secchi con riso pilaf

29 Novembre 2019
di Anna Moroni

Ingredienti per 2 persone

Preparazione Faraona ai funghi secchi con riso pilaf

  1. Sbucciate la cipolla e tritatela finemente. Dopodiché, lavate le foglie di salvia.
  2. Lavate i pezzi di faraona e asciugateli bene. A parte, mettete i funghi secchi a bagno in una tazza di acqua calda, per farli rinvenire.
  3. In una casseruola con fondo spesso, versate due cucchiai d’olio, aggiungete le foglie di salvia, la cipolla tritata e fate appassire a fuoco basso. Quando la cipolla sarà ben appassita, alzate la fiamma, aggiungete i pezzi di faraona e fateli colorire da tutti i lati. Quindi versate il vino rosso e fate evaporare.
  4. Scolate i funghi secchi e mettete da parte l’acqua di ammollo, che userete successivamente. Aggiungete i funghi alla faraona, quindi mescolate per bene e coprite il tegame. Abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere.
  5. Dopo circa 10 minuti di cottura, aggiungete l’acqua dei funghi secchi (un po’ prima, se notate che la carne della faraona tende ad attaccarsi). Prima di aggiungerla, filtrate l’acqua con un colino dalle maglie fitte per evitare che la terra, eventualmente contenuta nei funghi, finisca nel tegame. Aggiustate di sale e pepe.
  6. Lasciate assorbire tutto il liquido sempre a fiamma bassa, fino alla cottura completa della faraona: occorrono circa 30 minuti in totale.

Servite la vostra portata, accompagnandola con il riso cotto secondo il metodo pilaf.